GAGGIANO – Strada statale 494, località la Rosa, altezza distributore Tamoil, venerdì 21 agosto, ore 11.30. Uno spettacolare incidente, fortunatamente senza gravi conseguenze: un’autovettura Lancia Ypsilon, con alla guida D.F.E.G. di 34 anni e con una giovane donna come passeggera al suo fianco, percorreva la strada statale da Gaggiano in direzione di Abbiategrasso. Arrivata in località la Rosa, frazione del comune di Gaggiano, proprio di fronte al distributore di carburante con annessa piccola area di servizio, percorrendo regolarmente la sua carreggiata di marcia, si accingeva a superare un autoarticolato, fermo sul lato della strada con le quattro frecce accese. Nello stesso istante dall’interno dell’area di servizio, dopo aver fatto rifornimento, usciva una Mercedes con al volante un uomo, S.E.G. di 48 anni, con il probabile intento di immettersi nella corsia di marcia opposta, quella in direzione di Gaggiano, manovra vietata dalla segnaletica sia verticale che dalla striscia bianca continua, ben evidente sul manto stradale. Inoltre il grosso camion fermo alla sua sinistra gli ostruiva la visuale delle vetture in arrivo da Gaggiano. Il conducente della Mercedes, per poter vedere chi arrivava, è uscito con tutto il muso della grossa berlina e nel compiere questa manovra ha toccato con il suo spigolo anteriore destro la Lancia che transitava in quel momento, colpendola appena prima della ruota posteriore. La piccola utilitaria perdeva il controllo della traiettoria, entrava in rotazione e, durante la sua traiettoria ormai impazzita, scarrocciava alla sua destra, usciva in banchina e si capovolgeva cadendo con quattro ruote all’aria nel canale che scorre a lato della statale. Fortunatamente gli ultimi temporali hanno ridotto la necessità di acqua per irrigare i campi e il livello del canale era al suo minimo vitale, che è di circa 50­60 centimetri, condizione che, abbinata al fatto che i due occupanti della vettura non erano feriti gravemente, ha permesso, anche se con un grande spavento, di uscire in modo autonomo dalla vettura, prima dell’arrivo dei soccorsi. Il fatto che i due occupanti la vettura siano usciti in modo autonomo ha permesso di ridurre la chiamata ai mezzi di soccorso, annullando sia l’intervento dell’elisoccorso che quello dei Vigili del Fuoco; sono arrivati invece sul luogo del sinistro due volanti della Polizia Locale di Unione dei Comuni i Fontanili e un’ambulanza della ATA Soccorso di Zelo. Illeso il conducente della Mercedes, fradici e spaventati gli occupanti della Lancia, in particolar modo la ragazza, che veniva fatta sedere su di una sedia del vicino distributore, ma che, dopo vari tentativi da parte del personale del 118 che le consigliava di recarsi ad un pronto soccorso, ha rifiutato il trasporto, lo stesso dicasi anche sé meno spaventato e perfettamente cosciente per l’uomo che era al volante. Nessun problema alla viabilità stradale, le operazione di verbalizzazione si sono svolte all’interno dell’area di servizio e il recupero della vettura finita nel canale è durato pochi minuti, da registrare solo qualche rallentamento dovuto ai soliti curiosi in transito, ma nessun problema alla viabilità, tra l’altro scarsa visto il periodo di ferie. Antonio Varieschi

Hits: 100