ABBIATEGRASSO – La presidente di FIAB Abbiateinbici Marina Buratti scrive: “Qui sotto  la nostra solidarietà ai tre ciclisti investiti in una settimana nella nostra città. Questa settimana la cronaca di Abbiategrasso ha riportato due casi di ciclisti finiti all’ospedale: un bimbo in via Legnano all’uscita da scuola e una signora all’angolo tra via Giramo e viale Mazzini. Pochi giorni prima un’altra ciclista era stata investita all’incrocio tra via Ginibissa e via Legnano. All’origine degli incidenti sempre un automobilista che ‘non ha visto’ la bicicletta. Prima di tutto voglio portare i nostri auguri di pronta guarigione agli infortunati e solidarietà alle loro famiglie, ma anche ricordare che in Italia ogni giorno 125 pedoni e ciclisti sono vittime di incidenti stradali e due rimangono uccisi. Si può fare molto per la loro sicurezza, anche in città, e FIAB Abbiateinbici ha presentato, in diverse occasioni, molte proposte alla Amministrazione Comunale. Di recente, tre mesi fa, avevamo sollecitato la sperimentazione delle ‘strade scolastiche’, ovvero limitare il traffico negli orari scolastici e predisporre percorsi protetti per pedoni e ciclisti nelle vie che raggiungono le scuole (via Legnano e Giramo sono tra queste). Il vicesindaco Albetti ha risposto che se ne parlerà quando il Codice della Strada le renderà obbligatorie e il sindaco Nai ha dichiarato: ‘Le scuole? Non vedo il problema, ci sono i vigili’ (pag. 9, Il Giorno del 26/11/2019). Sono rimasta senza parole”.

Views: 14