TREZZANO S/N – Venerdì 13 marzo è stato firmato il protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale Carabinieri al fine di garantire una maggiore vigilanza presso le scuole e i parchi in collaborazione con la Polizia Locale, durante le manifestazioni, collaborando con la Protezione Civile in caso di calamità. Abbiamo parlato di questo con l’assessore alla Sicurezza Leo Damiani.
I cittadini chiedono maggiore sicurezza. Come contribuirà esattamente l’associazione Carabinieri?
“Noi abbiamo 12 plessi scolastici più due nidi, alcuni plessi dispongono di un doppio ingresso. Il contributo dei Carabinieri in congedo è fondamentale per una maggiore sicurezza fuori dalle scuole. Inoltre presto predisporremo un bando per chiedere la collaborazione dei pensionati per coprire tutti i plessi. Abbiamo ottenuto un maggiore controllo della viabilità assumendo 4 ausiliarie della sosta che agiscono due alla volta soprattutto in piazza San Lorenzo e largo Risorgimento. Il loro contratto dura sei mesi ed è prorogabile. Decideremo se confermarle, predisporre un nuovo bando, oppure scegliere tra gli altri 90 candidati in graduatoria, tanti sono stati i disoccupati che hanno partecipato al bando pubblico a livello nazionale”.
A proposito delle ausiliarie della sosta: alcuni cittadini sono furiosi con loro. E i commercianti si sono lamentati…
“Ho letto i post su Facebook, anche se non lo uso. La stragrande maggioranza dei cittadini sanzionati ha ammesso di avere commesso un’infrazione. Non è possibile sostare in curva davanti ad una farmacia con la scusa che si sta andando a comperare una medicina o parcheggiare in doppia fila. Ci sono stati casi particolari di dischi orari letti in modo errato dall’ausiliaria? Alcune automobili, come i suv, sono di grandi dimensioni, alte; il disco orario va posizionato in basso in modo che sia leggibile e non in alto in posizione centrale. Piuttosto io denuncio casi di violenza verbale a danno delle ausiliarie. Il cittadino reagisce violentemente a causa della frustrazione provocata dall’avere ricevuto una multa. Ma non è accettabile che si reagisca violentemente. Ci hanno accusato di volere ‘fare cassa’ con le multe, ma si tratta di una sporca calunnia! Nel nostro programma elettorale c’è un cavallo di battaglia: il ritorno alla Legalità. Legalità per molti significa il contrasto alla corruzione e alle infiltrazioni mafiose, ma queste forme eclatanti di illegalità hanno la propria radice, nelle forme più piccole e spesso sottovalutate, quali il sentirsi in diritto di parcheggiare come meglio ci piace, in spregio alle normative, alle regole. Dai commercianti non arrivano più lamentele; abbiamo fatto riunioni ed è stata organizzata un’assemblea molto partecipata. Alla fine hanno convenuto che non è giustificabile l’indisciplina in zone critiche come via Dante, via Garibaldi e la piazza S. Lorenzo. Hanno compreso come il rispetto della sosta oraria sia a loro vantaggio perché permette una turnazione della clientela”.
I cittadini segnalano molti furti in appartamento, i ladri scardinano le porte delle cantine ecc.
“Non risulta un incremento dei furti. Il nostro obbiettivo è incrementare il controllo del territorio. All’organico della Polizia Locale si è aggiunto un altro impiegato amministrativo che, liberando un agente dal lavoro d’ufficio, permetterà di aumentare il personale sulla strada. Voteremo un bilancio preventivo che comprende un fondo per rendere più efficiente il sistema di videosorveglianza. Per la fine del 2015 prevediamo di riattivare tutte le videocamere e nel 2016 ne attiveremo di nuove”. Valentina Bufano

Views: 29