ALBAIRATE – Stato dell’arte sui lavori del sottopasso della Bruciata, istituzione della

Commissione Paesaggio e richiesta della diretta streaming dei Consigli comunali: queste le tre

interrogazioni che la lista civica “Per Albairate” ha portato in Consiglio lo scorso 5 ottobre. Il

consigliere di opposizione Matteo Pedretti, in base all’ordinanza sindacale dello scorso 5 agosto che

aveva fatto chiudere il sottopasso per motivi di sicurezza, ha chiesto quali siano gli interventi per

ripristinare il collegamento tra la SP114 e la Nuova Vigevanese e le motivazioni che hanno portato

alla riapertura del sottopasso, seppur in senso unico alternato, in presenza di una perizia che

evidenziava anomalie strutturali tali da ordinarne la chiusura al traffico automobilistico. E’ toccato

al geometra Eugenio Bortolotti, responsabile dell’Ufficio Tecnico, e al sindaco Giovanni Pioltini

rispondere in modo ampio e articolato. La pericolosità per le auto era dovuta alla formazione di

buche e di alghe sulla carreggiata che rendevano sconnesso e scivoloso il manto stradale e che si

erano formate per le infiltrazioni d’acqua della falda freatica. Queste infiltrazioni si sono verificate

per un errore strutturale occulto che non è dipeso dalla manutenzione regolarmente effettuata

dall’Amministrazione. Pertanto i lavori (iniezione di apposite resine lungo la parete bagnata

dall’acqua della falda) e i relativi costi verranno sostenuti da Rfi. Vista però l’importanza strategica

per i collegamenti stradali l’Amministrazione ha scelto il senso unico alternato in modo da

permettere sia la circolazione sia i lavori. Durante la risposta alla minoranza, che si è ritenuta

soddisfatta, è stato sottolineato che l’errore strutturale non ha pregiudicato e non pregiudica la

circolazione dei treni. Soddisfazione anche per l’aggiornamento sullo stato di formazione della

commissione paesaggio e di controllo dell’impianto di compostaggio che si sta formando in questi

giorni attraverso la selezione di alcuni candidati in modo da avere tre membri con competenze

specifiche per la commissione paesaggio e due per il controllo dell’impianto di compostaggio.

Invece la minoranza non è stata soddisfatta della risposta in merito alla richiesta della diretta

streaming dei Consigli. La maggioranza, attraverso il capogruppo Maurizio Celesti, ha fatto sapere

che le altre priorità e la scarsa affluenza di pubblico ai Consigli hanno condotto a intervenire su

questioni più urgenti. Eccessivo, secondo la maggioranza, il ricorso di ricorrere al Prefetto da parte

della civica “Per Albairate”. Durante il Consiglio, all’unanimità, è stata approvata anche la

convenzione con la CCIAA per lo sportello unico per le attività produttive. Simona Borgatti

Views: 80