MAGENTA – Si è riunito il 13 luglio nel cortile del Palazzo comunale, affollato per l’occasione, il primo Consiglio comunale dell’Amministrazione Calati durante il quale il neo Sindaco ha prestato giuramento sulla Costituzione italiana. Un momento di grande emozione per Chiara Calati che poi ha rivolto il suo primo discorso ufficiale alla Città nel ruolo di Sindaco. “L’avvio di questo mandato amministrativo è occasione per riflettere sui valori, le motivazioni e gli ideali per i quali siamo chiamati ad assumere questo ruolo. La Città non si identifica solo come luoghi fisici, le case, le strade, le piazze, ma con le persone. La Città è luogo di socialità, massima espressione del valore proprio della Comunità. Penso alla nostra Magenta come un luogo di relazione dove tutti noi possiamo esprimere la nostra libertà”. Ha esordito così il primo Cittadino che poi ha voluto citare uno dei padri del pensiero liberale Luigi Einaudi secondo il quale “il liberalismo è la dottrina di chi pone al di sopra di ogni altra meta il perfezionamento, l’elevazione della persona umana, una dottrina morale indipendente dalle contingenze di tempo e di luogo”. “Grande dunque – ha aggiunto – è la sfida che ci aspetta proprio in difesa della libertà, in un momento di grave sofferenza economica e di difficoltà degli Enti locali. Siamo consapevoli che non vi è libertà senza dignità, quella dignità data dal lavoro, dalla casa e dalla centralità della famiglia”. Proprio la famiglia è al centro della visione politica dell’Amministrazione Calati. “Guardiamo alla famiglia come futuro dei nostri bambini, dei nostri giovani, come tutela dei nostri anziani, come quel luogo dove si costituisce l’intero tessuto della società”.  Il primo Cittadino ha poi aggiunto che “non solo gli amministratori, ma tutti i cittadini, tutti coloro che- a diversi livelli- si adoperano per la Città fanno politica contribuendo in modo essenziale alla crescita e allo sviluppo della nostra Comunità” e che “crescita e sviluppo sono imprescindibili dalla progettualità”. La progettualità sarà il fondamento su cui la nuova Amministrazione baserà la propria azione di governo. “Magenta merita un futuro radioso in cui si uniscano le grandi opportunità offerte dalle nuove tecnologie coniugate con i forti valori tradizionali di una città fortemente legata alle proprie radici e identità storiche, culturali e agricole. Una città ricca di solidarietà e di quella operosità che ha fatto grande in passato il nostro territorio, ma anche di entusiasmo e di voglia di fare che distingue da sempre i Magentini”.

Nel corso della seduta del Consiglio comunale sono stati convalidati gli eletti e si è svolta la votazione per il Presidente e il Vicepresidente della massima Assise cittadina. La scelta è ricaduta, rispettivamente, su Fabrizio Ispano ed Elena Palombo.

Il nuovo Consiglio comunale di Magenta risulta così composto, tenuto conto anche della nomina della Giunta che è stata presentata ufficialmente alla Città: Fabrizio ISPANO Per Magenta Forza Italia Berlusconi, Felice SGARELLA DETTO LANTICINA Per Magenta Forza Italia Berlusconi, Federica Maria Elisabetta GARAVAGLIA Per Magenta Forza Italia Berlusconi, Laura Paola CATTANEO Per Magenta Forza Italia Berlusconi, Massimo PERI Magenta Popolare con Del Gobbo, Cristiano DEL GOBBO Magenta Popolare con Del Gobbo, Pia Rita MASO                                                        Lega Nord, Maria Stefania BONFIGLIO Lega Nord, Elena PALOMBO Lega Nord, Franco Benedetto BERTARELLI Lega Nord, Gianmarco detto Marco INVERNIZZI Candidato Sindaco non eletto, Vincenzo detto Enzo SALVAGGIO P.D. Invernizzi Sindaco, Paolo RAZZANO                                                     P.D. Invernizzi Sindaco, Marzia BASTIANELLO  P.D. Invernizzi Sindaco, Eleonora PRETI                                                       P.D. Invernizzi Sindaco, Silvia MINARDI  Progetto Magenta.

 

Views: 202