ABBIATEGRASSO – Nel giorno del compleanno di Italo Agnelli, storico segretario di Ascom per oltre 40 anni, l’associazione commercianti di Abbiategrasso e circondario ha ideato un evento in suo onore, un premio dedicato a lui, persona che amava infinitamente il suo territorio. Valorizzare le eccellenze, non solo locali, è il modo migliore per ricordarlo, questo lo spirito del premio arrivato alla seconda edizione. Così giovedì sera, 10 marzo, nella chiesa dell’ex convento dell’Annunciata sono stati consegnati importanti riconoscimenti ad artisti, atleti, associazioni, politici, personalità che si sono distinte, ognuna nel proprio ambito, per impegno, talento, tenacia, passione; quella stessa passione che animava Italo Agnelli nelle sue battaglie a tutela del nostro territorio, delle sue bellezze naturali e paesaggistiche, e in difesa di chi con operosità e spirito di sacrificio rende più ricco e fiorente il luogo in cui viviamo. Un’occasione per premiare chi, senza passare per scorciatoie ma con serietà e sacrifici, genera “ricchezza”, culturale e umana, non solo economica, per il territorio. La serata, presentata da Ivan Donati, insieme a Brunella Agnelli e Manuel Agnelli, ha visto alternarsi momenti musicali ad occasioni di riflessione su alcune tematiche importanti. Dopo l’incantevole apertura a cura dell’Accademia Musicale dell’Annunciata che ha introdotto la premiazione eseguendo un brano di Vivaldi, sul palco è salito Antonio Diodato, raffinato cantautore e musicista, che ha emozionato il pubblico con “Babilonia”, accompagnato dall’orchestra dell’Accademia Musicale. Diverse le sue esibizioni durante la serata, tutte da pelle d’oca, insieme ad un altro grande artista, Manuel Agnelli, rocker, frontman degli Afterhours, che ha duettato conlui regalando al pubblico performance musicali di altissimo livello. Brunella Agnelli ha ricordato che il premio ha lo scopo di valorizzare le eccellenze, in particolare i giovani. Quest’anno sono stati premiati Chiara Andrea Nava, laureata al Politecnico di Milano con la tesi dal titolo “Il disegno della piazza del mercato in Europa: occupazione suolo e spazio pubblico, linee guida e indirizzi progettuali”, e Alvise Barbuio, laureando al Politecnico con la tesi “Future food market: strategie di rilancio urbanistico e innovazione sociale nel mercato comunale Lorenteggio 177”, i due giovani architetti, che hanno illustrato (purtroppo solo alla fine della lunga serata) le loro tesi, hanno ricevuto un premio in denaro, messo a disposizione da Confcommercio Milano in collaborazione con Ascom. “Valorizzare e far conoscere il patrimonio culturale e umano è importante – ha detto Brunella Agnelli – e farlo in nome di mio padre è il più bel regalo di compleanno che potessimo fargli”. Sul palco è salito lo scrittore e giornalista Giorgio Falco che ha introdotto i sindaci di due comuni ritenuti da Ascom virtuosi, Albairate e Rosate. Giovanni Pioltini ha parlato del sogno della raccolta differenziata diventato realtà, tanto che “oggi non abbiamo più bisogno di inceneritori” mentre Daniele Del Ben ha raccontato della battaglia contro la realizzazione della Toem, infrastruttura ritenuta dannosa per il territorio; premiate anche due attiviste No Tang: Agnese Guerreschi e Renata Lovati. Brunella Agnelli ha ricordato che l’Amministrazione di Abbiategrasso si sta battendo contro la realizzazione di un centro commerciale “che danneggerebbe il commercio locale oltre che consumare suolo”. E’ intervenuto poi Tommaso Sacchi, delegato alla Cultura del Comune di Firenze, premiato per il valore che dà alla filiera culturale a livello territoriale: gestire la cultura in un Comune grande e ricco di associazioni, opere, beni artistici come Firenze, non è impresa facile. La cultura è importante, anzi fondamentale, perché consente di sviluppare quel senso critico che rende i cittadini liberi: valorizzare le persone che fanno cultura, riconoscere le opere del loro intelletto come uniche è preziose, è senz’altro segno di civiltà. Ad Abbiategrasso, è stata insignita del premio Agnelli un’associazione che fa cultura da 21 anni, Iniziativa Donna: sono salite sul palco la presidente Nunzia Fontana e Angela Manzoni, titolare dell’Altra Libreria. Tante le iniziative proposte in questi anni, gli incontri con gli autori, le maratone letterarie, le manifestazioni per le pari opportunità ecc. Premiato Luca Cairati, attore, regista, drammaturgo, organizzatore di festival (vedi articolo a parte). Un riconoscimento è andato anche al progetto Librarsi che difende la biodiversità nel nostro territorio (in pochi anni le aziende agricole “bio” sono passate da un paio a oltre venti). Sfoggiando un elegante abito da sposa bianco, Brunella Agnelli ha intervistato la stilista che lo ha realizzato. Straordinaria l’opera di Simona Lombardo di Cassinetta di Lugagnano che utilizza un telaio dei primi del ‘900, da 26 anni ormai ha recuperato quest’arte antica della tessitura, attraverso la quale crea bellezza e unicità, nel rispetto dell’ambiente. I suoi tessuti sono addirittura richiesti da case di moda internazionali, come Stella McCartney. Tutti i premiati (che hanno ricevuto un’opera dell’artista Luisa Maderna), raccontando di sé, hanno fatto emergere quello che è stato il leitmotiv della serata: la passione per quello che fanno. S.O.

Views: 185