ABBIATEGRASSO – Andrea Gillerio, segretario del Partito Democratico Abbiategrasso e Cassinetta di Lugagnano, in un comunicato stampa dichiara: “Ormai gli abbiatensi sono rassegnati ad apprendere le notizie relative all’ospedale Cantù che con triste regolarità aggiornano la contabilità di una progressiva perdita di risorse. L’ultima novità è stata la perdita nel fine settimana a partire dalla metà di febbraio della figura dell’anestesista presso il pronto soccorso abbiatense. Tale scelta della direzione sanitaria è stata giustificata con il sottoutilizzo dello specialista in questione. Purtroppo rischia di essere inutile andare ad esaminare le spiegazioni tecniche delle scelte da parte della direzione sanitaria. Il problema vero è un altro ed è bene chiamarlo con il proprio nome. Stiamo assistendo al fallimento del modello sanitario lombardo e, sfortunatamente per gli abbiatensi, abbiamo un posto in prima fila per questo spettacolo. Il mito della Lombardia come luogo della sanità di eccellenza si sta sgretolando di fronte all’evidenza che i cittadini provano quotidianamente sulla propria pelle. Per avere un appuntamento sempre più spesso è necessario rivolgersi alla sanità privata per evitare attese umilianti; ovunque, anche negli ospedali più grandi, il pronto soccorso è un luogo indecente; ci sono intere aree della regione che sono pesantemente penalizzate dall’assenza di strutture adeguate e sufficienti. E si potrebbe continuare a lungo. Non basta far quadrare i conti ed aggiustare i bilanci per dire che si sta governando bene. Occorre dare a tutti i cittadini le risposte di salute a cui hanno diritto, non solo a quelli che se lo possono permettere per ragioni economiche o sociali. Queste osservazioni generali non sono fuori luogo, ma anzi costituiscono il contesto all’interno del quale si spiegano le vicende locali. Il fallimento del centro destra e delle sue politiche mette ovviamente in imbarazzo i sindaci come Nai, che da una parte devono reggere il gioco dei loro referenti regionali, dall’altra tentano faticosamente di atteggiarsi a paladini dei propri concittadini. Nel caso del sindaco di Abbiategrasso non si può non notare che ci ha messo del suo. Si è autoproclamato presidente della Consulta per l’Ospedale per tenere sotto controllo i fastidi per l’assessore regionale Gallera. Ora, probabilmente per evitare di fronteggiare lo stillicidio di critiche per la perdita di pezzi dell’ospedale, ha ritenuto più prudente farsi da parte per occuparsi di altro. Speriamo allora che trovi il tempo per riuscire a rimettere insieme la sua maggioranza e per poter evitare al consiglio comunale l’umiliazione di essere rimandato a tempo indefinito a causa delle beghe interne ai partiti che lo sostengono” conclude Andrea Gillerio.

Views: 47