MILANO – Si sa che sotto Natale si spende sempre tantissimo. Tra i regali e le cene prima, dopo e durante le feste con amici, colleghi e parenti si arriva veramente a consumare gran parte dei risparmi o dello stipendio mensile. Se poi ci si vuole mettere anche qualche viaggio o gita fuori porta approfittando del periodo di vacanze o per andare a visitare una località di montagna con i tipici mercatini di Natale, i costi lievitano. Insomma, i nuovi anni sono sempre accolti con grande leggerezza… soprattutto se parliamo a livello economico!

È soprattutto nelle grandi città che il clima natalizio si fa sentire. Ci sono luci, Babbi Natale per le strade, eventi per il Capodanno. E poi ci sono le persone che invadono le strade, entrando e uscendo dai negozi per gli acquisti. Guardiamo Milano!

Pensiamo per un momento non solo ai soldi che vengono spesi, ma anche a tutto ciò che c’è intorno e che, in un certo senso, potrebbe un po’ macchiare lo spirito gioioso e puro che caratterizza il Natale. La gente si muove di più con le macchine, causando più traffico e più emissioni di CO2. Si produce di più perché si compra di più e anche questo può essere un fattore inquinante. In città grandi come Milano, questo può comportare un innalzamento dei gas tossici presenti nell’atmosfera.

Non sarebbe male, dunque, ricorrere a qualche espediente per cercare di limitare i danni economici, ambientali e (diciamolo) anche personali. Lo stress che si può provare durante le feste non è da sottovalutare visto che la ricerca di doni e dei menù delle feste si combina sempre con fitti impegni di lavoro coincidenti con la chiusura dell’anno.

Ad esempio, per evitare il traffico si potrebbero usare i mezzi pubblici. In città grandi conviene sempre anche per non avere problemi di parcheggio. Si può anche cogliere l’occasione per visitare il centro o esplorare delle vie mai viste prima. Oppure, si potrebbe risolvere la questione “regali” mettendosi davanti al pc e ordinando ciò che vogliamo su Internet. L’acquisto online è ottimo per risparmiare denaro, tempo e anche risorse necessarie agli spostamenti.

Un altro trucco potrebbe consistere nel riciclare un regalo ricevuto ma mai usato perché poco utile al proprio stile di vita o non in linea con i propri gusti o perché doppione. In questo modo, l’oggetto potrà avere una seconda possibilità invece di finire in un angolo a prendere polvere o peggio ancora in discarica.

Attenzione alle spese impreviste! Può capitare che si aggiungano degli scontrini che non erano state preventivate e che non hanno nulla a che fare con le feste. Se un oggetto o un elettrodomestico si rompono, ad esempio, sarà difficile non preoccuparsene subito. Molti, viste anche le tempistiche, preferiscono buttare via il vecchio e comprarne uno nuovo. Non è una scelta saggia, né a livello economico, né a livello ambientale, soprattutto se parliamo di elettrodomestici. Trovare chi si occupa di riparazione e assistenza elettrodomestici a Milano o in una qualsiasi altra città non è così difficile e potrà essere un bel regalo di Natale per il nostro pianeta.

Views: 22