ABBIATEGRASSO -Venerdì 13 gennaio a La Spezia si è tenuta la prima edizione dello ‘Special Festival della Musica’. Proprio la musica, l’inclusione e tante emozioni sono stati i veri protagonisti di questa prima edizione organizzata al teatro civico cittadino con la collaborazione di Anffas Onlus La Spezia, il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Anffas Onlus Nazionale, Anffas Onlus Regionale, Special Olympics Italia, Premio Lunezia, Nazionale Italiana Cantanti, Regione Liguria e Comune di La Spezia, enti e istituzioni autorevoli a sottolineare l’importanza dell’evento che ha richiamato anche la presenza della RAI. Una serata speciale a cui è stato invitato a partecipare anche un volto noto del panorama musicale abbiatense, il giovane Michele Carini che ha duettato con Gheri, emergente cantautore toscano che faceva parte degli ospiti fuori gara con Enrico Ruggeri, Fausto Leali, Mario Biondi, i Buio Pesto, Matteo Becucci. Sette invece le coppie in gara, formate da sette big della canzone italiana e da altrettanti interpreti speciali, per la riuscita di questa prima edizione di “Special Festival”. Ancora una volta la musica è stato il collante fra artisti noti del panorama musicale italiano e altrettanti artisti con disabilità intellettiva. Dei duetti che hanno letteralmente strappato gli applausi convinti, degli oltre mille presenti al Teatro Civico, facevano parte Massimo di Cataldo, Sugarfrre, Omar Pedrini, Alexia, Moreno, Tazenda e Pierdavide Carone con altrettanti cantanti speciali provenienti da diverse regioni italiane. Michele Carini ha accompagnato con chitarra armonica e voce Gheri nel pezzo “Sul confine”. Un’esecuzione di grande classe, che ha ricevuto il consenso del pubblico e l’apprezzamento degli organizzatori della manifestazione. Una serata che ha riservato grandi emozioni a tutti, entusiasti ed orgogliosi i fans abbiatensi che hanno seguito Michele dal vivo o che hanno apprezzato poi la sua esecuzione tramite il filmato postato su Facebook. Un  pezzo particolarmente impegnativo, l’unico inedito tra canzoni già note, preparato in poco tempo ed eseguito magistralmente con assoli di chitarra e l’accompagnamento con l’armonica, suscitando l’entusiasmo del pubblico che ha applaudito calorosamente Michele che dal palco si è congedato dicendo semplicemente: “Faccio parlare la chitarra”.  Molti e meritati i complimenti a Michele, postati da Gheri e da tanti altri sui social. E.G.

Views: 34