ABBIATEGRASSO – Sabato pomeriggio abbiamo intervistato in diretta Facebook per l’Eco della Città Luciana Marsano nel suo salone di piazza V Giornate poiché ha partecipato alla sfilata Naba. NABA è l’acronimo di Nuova Accademia di Belle Arti, ha sede a Milano in via Darwin, è un’accademia privata, legalmente riconosciuta, frequentata da studenti che vengono da tutto il mondo. Il 3 luglio nel suggestivo giardino della Triennale di Milano, a conclusione dell’anno accademico in Fashion end textile design, si è tenuta una sfilata con la supervisione di un mostro sacro della moda italiana come Romeo Gigli. Cosa c’entra Luciana Marsano alias Lalù, alias Diadema Academy con tutto questo? “C’entro perché ho condotto la direzione artistica del parrucco per Diadema Academy. In questo momento stiamo lavorando moltissimo nell’ambito del fashion, si parla di capelli come di forma d’arte perché vanno a completare il look delle modelle con un effetto spettacolare, per fare questo bisogna avere molta esperienza…” E direi molta creatività, per una sfilata importante, controcorrente come spesso sono gli allievi Naba, alla ricerca di nuove forme di bellezza e armonia, idee che hanno concretizzato con gli abiti che hanno tagliato e cucito a mano. Abiti che hanno richiesto anche pettinature particolari quindi? Ad esempio? “Ad esempio c’erano abiti che avevano effetti di luce, chiamati ‘coni di luce’ e i capelli sono stati acconciati come se fossero una fiamma. Più che una sfilata si è trattato di una performance, l’interpretazione di una storia un po’ decadente, i capelli interpretati in chiave moderna, un po’ stile Maria Antonietta, un po’ parrucche del ‘600. Una rivisitazione storica anche perché Romeo Gigli mi ha detto di amare molto questo tipo di forme che ricerca  nei libri antichi, non su internet come si fa oggi…Da qui è partito questo mood e abbiamo lavorato poi su ricerca e materializzazione del capello”. Luciana era a capo di un team giovane, composta da? “Da me, da altri due colleghi seniors e da 14 ragazzi di Diadema Academy che, nel mondo del beauty, è pioniere come Naba, siamo un’Accademia che forma i professionisti del beauty d’eccellenza su tutto il territorio nazionale, siamo riconosciuti per questo, i nostri ragazzi fanno la differenza rispetto ad altre accademie”. Vi siete occupati anche del trucco? Qualche accorgimento e particolare tendenza da svelare? “Ci siamo occupati anche del trucco, le novità si conosceranno durante la fashion week di settembre, in questo momento è un trucco artistico, da copiare l’interpretazione di un ‘personaggio’”. Luciana non è nuova, anzi è una giovane veterana del palcoscenico, c’era lei dietro le quinte di X factor ma anche in altre trasmissioni televisive. Tante sfide vinte brillantemente. Qual è il suo segreto? “ L’impegno e la costanza, se si ottiene un risultato dal cielo non cade, ci vuole anche un pizzico di fortuna ma soprattutto tanto impegno, tanta ricerca, tanta passione…” E tanta voglia di fare che a Luciana sicuramente non manca. Complimenti a questa nostra eccellenza!

Views: 57