ABBIATENSE – E’ stato presentato martedì 3 ottobre a Palazzo Pirelli a Milano “Eurfoodnet”, European Rural Food Network, un network composto da 23 municipalità provenienti da 11 nazioni e che rappresenta la prima rete rurale alimentare d’Europa. Queste municipalità saranno rappresentate nel progetto da 593 donne e uomini, oltre la metà dei quali saranno di età inferiore a 30 anni. Presenti, oltre all’anima di questo progetto Milena Bertani, anche il sindaco di Abbiategrasso Cesare Nai poiché “Eurfoodnet” interessa anche il territorio di Abbiategrasso e Morimondo. Il progetto è candidato nell’ambito del programma europeo “Europa per i cittadini – Reti di Citta’” e vede come suo capofila il comune di Menconico (PV), la Provincia di Pavia, la Comunita’ Montana dell’Oltrepo’ Pavese e l’Aiccre (Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa) Lombardia con oltre 120 comuni potenzialmente interessati ai risultati del progetto, Abbiategrasso e Morimondo, nel cuore del Parco del Ticino, Riserva della Biosfera Mab Unesco. I comuni coinvolti, oltre alle basilari caratteristiche rurali, sono accomunati dall’essere inseriti in contesti naturali, ambientali e paesaggistici di pregio e i cui prodotti hanno la peculiarità di essere a rischio estinzione. Trattasi quindi di eccellenze eno-gastronomiche, un patrimonio culinario da valorizzare, preservare e trasmettere. Tra i comuni interessati dal progetto, le italiane Menconico, Morimondo, Abbiategrasso, Ferriere, Castiglione d’Orcia e Melpignano, ma anche la bosniaca Novita’ Grad, la francese Bastide d’Armagnac, la greca Cefalonia e la slovena Pirano. Molti di essi sono nella Rete Natura 2000, la rete ecologica europea, nelle liste Unesco (Heritage, Mab o liste seriali). La loro peculiarità è la coltivazione/allevamento di prodotti di nicchia, alcuni a rischio estinzione, di terra e di mare. Istituzioni, imprese ed attività economiche, associazioni e cittadini, sono il punto di forza del progetto, il cui valore aggiunto è la cooperazione transnazionale europea. L’obiettivo di Eurfoodnet è promuovere “una gastronomia verde” per valorizzare la ricchezza di prodotti, sapori e saperi, dal campo … alla tavola: il cibo sarà il mezzo per favorire l’integrazione tra popoli e culture diverse, per parlare di una nuova Europa. Un’opportunità per rendere i territori di pregio protagonisti ed essere conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Inoltre la rete aiuterà a superare le difficoltà economiche e i limiti naturali. Il progetto prevede 18 incontri che, a partire dal prossimo mese di marzo, faranno tappa in ogni municipalita’ coinvolta. Nel corso di due anni si terranno 13 giornate informative e 5 workshop di maggior approfondimento, con il coinvolgimento anche di alcuni grandi chef. “EuRFoodNet è un progetto innovativo perchè nasce dalla volontà dei territori con grandi valenze agroambientali, in molti casi naturalmente biologici perché non ancora contaminati dall’uomo, terre preservate e coltivate nel rispetto del Pianeta” ha commentato Milena Bertani. L’incontro è stato un’occasione di confronto e di scambio di idee e contatti, il sindaco Cesare Nai ha colto subito con favore la bellezza del progetto che può avere riscontri positivi anche per Abbiategrasso. Il momento conviviale dopo la conferenza, in cui si potevano degustare tra i vari prodotti (il pregiato salame di Varzi) anche il gustoso gorgonzola distribuito dall’abbiatense Adolfo Lazzaroni, è stato un’occasione per parlare di Abbiategusto e farlo conoscere oltre le frontiere, sposando appieno lo spirito di Eurfoodnet che mette in rete Comuni ed eccellenze per valorizzarli e creare nuove opportunità.  Sulla nostra pagina Facebook è visibile il video a Milena Bertani e Cesare Nai.

 

 

Views: 218