ABBIATEGRASSO – Dopo aver ottenuto l’autorizzazione del Comune, sabato 3 ottobre ha avuto luogo la cerimonia di intitolazione del centro ricreativo di via Leonardo da Vinci a Giancarlo Percivaldi.
Alla cerimonia sono intervenuti, oltre ad una sessantina di soci, il sindaco Pierluigi Arrara, l’assessore ai Servizi sociali Graziella Cameroni, l’assessore Giovanni Brusati, mons. Innocente Binda, Marco Ferrario (ex assessore a servizi sociali). Dopo gli interventi delle autorità presenti, Mario Calò ha ampiamente illustrato con parole commosse la storia dell’associazione e il fattivo apporto di Giancarlo Percivaldi. I convenuti, dopo la benedizione del centro e della targa commemorativa, sono rientrati nel centro per visionare la rassegna fotografica dei momenti più salienti del periodo della sua presidenza. La cerimonia si è conclusa con un piccolo rinfresco.
Giancarlo Percivaldi, nato ad Abbiategrasso nel 1930, fece parte di diverse associazioni di carattere socio-culturale assumendo anche incarichi di responsabilità.
Nel maggio 1988 fu tra i fondatori del “Gruppo Anziani” divenuto poi “Comitato Anziani” e vi ricoprì la carica di vicepresidente. Nel 1992 fu tra il gruppo che con atto notarile, uno statuto e un codice fiscale ufficializzarono l’associazione con il nome di “Terza Età Città di Abbiategrasso”.
Ne divenne presidente nel 1996, sostituendo Luciano Maggi dimissionario per ragioni di salute, nel 2004 su delibera del CD cambio il nome dell’associazione in “Associazione Socio-Culturale Ricreativa Abbiatense” e coprì questa carica fino al giugno del 2007, quando anch’esso per ragioni di salute si dimise dalla carica. Ciononostante fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2012, diede il suo contributo con consigli e continuando nella redazione e composizione del semestrale di informazione “Arcobaleno”. Egli consolidò ed estese l’attività della ginnastica dolce, che il Comune affidò all’Associazione; promosse e ottenne l’apertura di un nuovo Centro Sociale Ricreativo nella parte sud di Abbiategrasso (prima in via Pavia, poi in via Leonardo da Vinci) favorendo l’aggregazione di chi abita da quelle parti; sviluppò le attività culturali, il turismo culturale/ricreativo e la promozione dei soggiorni climatici.
Come rappresentante dell’Associazione partecipò con il Comune, la Biblioteca civica e il Lions Club di Abbiategrasso, alla fondazione e al Consiglio Direttivo dell’Università del Tempo Libero.

Hits: 138