ABBIATEGRASSO – Moltissimi i cittadini presenti al Consiglio Comunale dei Ragazzi di lunedì 25 febbraio. Bimbi, ragazzi e adulti hanno riempito la Sala Consiliare del Castello Visconteo per più di un’ora di incontro. Alla presenza del sindaco Cesare Nai, del vicesindaco Roberto Albetti e diversi tra assessori e consiglieri, i ragazzi hanno fatto sentire la loro voce e fatto valere il loro impegno per la Cosa Pubblica. Dopo la presentazione dei consiglieri, si è passati al resoconto di quanto chiesto e ottenuto nella precedente seduta. Rifacimento strade, semafori e marciapiedi, specialmente nelle zone scolastiche, manutenzione zone verdi, scuole e parchetti; queste le richieste dei ragazzi e diverse le relazioni positive consegnate loro dagli uffici e assessori preposti.
La richiesta che più aveva impegnato i giovani era stata quella di creare o adattare un parco-giochi inclusivo, per l’utilizzo in sicurezza anche da parte dei loro compagni e amici diversamente abili. “La vostra richiesta – ha dichiarato nel suo intervento il vicesindaco Albetti – è stata ascoltata e accolta non solo da noi, ma anche da diversi privati cittadini…stiamo cercando il sito adeguato e le strutture necessarie affinché si possa realizzare il progetto nella massima sicurezza”. I ragazzi in questa seduta hanno inoltre chiesto che all’esterno del parco inclusivo venga posta una targa a memoria dell’impegno e della collaborazione tra adulti e ragazzi.
Oltre a questo primo risultato, l’assessore Eleonora Comelli ha relazionato quanto comunicato dal presidente Unicef in merito alla volontà dei ragazzi, in rappresentanza delle scuole abbiatensi, di partecipare ad un piano umanitario a favore dei coetanei siriani e i primi risultati ottenuti. E’ stata poi la volta della nuova proposta del Consiglio dei Ragazzi: la Biblio-Mobile.
Una biblioteca itinerante e mobile che possa distribuire libri a scuole e ragazzi.
Diverse le forme di questo servizio proposte dai piccoli consiglieri, chi vorrebbe biciclette con cestini per non inquinare, chi furgoncini con gelati e libri, risciò, macchine o bici elettriche…molte le proposte ma tutte concordi nel chiedere una soluzione che possa avvicinare la biblioteca e i libri alla scuola e ai giovanissimi. Molti gli interventi dei piccoli consiglieri per spiegare cosa possa rappresentare la lettura per loro, il valore sociale e culturale e l’importanza di essere cittadini informati. Insieme a questo i ragazzi hanno chiesto una maggiore disponibilità e accessibilità ai testi della biblioteca da parte delle scuole, chiedendo che il Comune possa mettere a loro disposizione un maggior numero di libri e permettere quindi ad esempio la lettura di un “classico” direttamente in classe, magari avendo a disposizione almeno un libro ogni due alunni. A conclusione della serata è intervenuto il sindaco Nai manifestando soddisfazione nel vedere un impegno e una partecipazione di così tanti ragazzi e bambini: “Grazie ragazzi per essere qui, da parte mia e da tutti i consiglieri. Complimenti, la vostra presenza dimostra che la nostra città può contare su di voi, ragazzi attenti e impegnati per la nostra comunità…”. Nai, commentando la nuova proposta dei ragazzi, ha ricordato il suo impegno nel mondo delle biblioteche e quindi la sua gioia nel sentire e avvertire nei più piccoli questa voglia di leggere e informarsi. Evidenziando il fatto che già le nostre biblioteche siano in comunicazione tra loro e, mediante furgoncini, collaborino per la distribuzione dei libri, sarebbe molto bello, ha aggiunto, se si riuscisse ad accogliere il progetto ed ampliare il servizio, creando un sistema di distribuzione anche verso le scuole e non solo. Ha proseguito ribadendo l’importanza del ruolo dei più piccoli, l’impegno da parte sua, della sua Giunta e del Consiglio è quello di riuscire ad ascoltare sempre di più le esigenze dei ragazzi e realizzarle dove e quando possibile, in base alle disponibilità economiche. Prima di chiudere la serata il presidente del Consiglio e il sindaco hanno ufficializzato la proposta, andando a firmare il progetto, il quale verrà votato nel prossimo Consiglio dei Ragazzi. Luca Cianflone

Hits: 63