CASSINETTA DI LUGAGNANO – L’edizione 2016 de La Granfondo del Naviglio dello scorso  10 settembre, che ha visto arrivare in Darsena più di cento nuotatori impegnati su tre distanze (21, 14 e 3 Km.), è stata un gran successo e così gli organizzatori stanno già lavorando all’edizione 2017. La novità sarà la partenza della tratta più lunga da Cassinetta di Lugagnano; in questo modo il percorso si allungherà di 3 chilometri, ma come dice Tommaso Reverdini, Presidente de l’ASD Terre dei Navigli Sport&Natura:  “Abbiamo deciso per l’edizione 2017 di portare la partenza a Cassinetta di Lugagnano: l’allungamento della distanza di gara  a 24 km ci permette di essere equiparati  alle classiche competizioni di nuoto che si svolgono in acque libere dove non c’è il vantaggio di corrente; inoltre, visto il successo dell’edizione appena trascorsa, avevamo bisogno di uno spazio più gestibile e idoneo che accogliesse i numerosi atleti e così ci siamo rivolti a Cassinetta che possiede un pontile più ampio trovando nel sindaco Michele Bona entusiasmo e accoglienza”. Così il sindaco di Cassinetta di Lugagnano Michele Bona: “Come amministrazione di Cassinetta siamo onorati ed orgogliosi di ospitare la partenza dell’ edizione 2017 della Granfondo del Naviglio, una competizione di respiro internazionale che richiama atleti, non solo da tutta Europa, ma anche da tutto il mondo. Un evento che vede protagonista il Naviglio Grande, che è il cuore di Cassinetta, con una partenza ancora più sfidante per gli atleti, in un contesto quale il nostro, uno tra i Borghi più Belli d’Italia, affascinante e ricco di bellezze naturali ed architettoniche, come sono le ville di Delizia. Un evento che si terrà tra l’altro a settembre, inserito perfettamente nel contesto della nostra Festa Patronale, già apprezzata e partecipata da centinaia di persone che vengono ogni anno per i suoi spettacoli ed i famosi fuochi d’artificio sul Naviglio”. Ad essere soddisfatti sono anche i bambini e i ragazzi dell’Associazione CAF Onlus che da oltre 35 anni accoglie nelle sue strutture minori vittime di abusi e di gravi maltrattamenti. Infatti attraverso la Granfondo del Naviglio – che ha proposto ai suoi atleti di abbinare alla sfida sportiva la  “sfida solidale” –  e l’appoggio  de La Rete del Dono, l’Associazione CAF Onlus ha potuto raccogliere 2.941 euro con Rete del Dono e 270 euro da donazioni libere dirette. Queste somme permetteranno  di donare a sei bambini dai 3 ai 12 anni, ospiti della Comunità, e a sei adolescenti ospiti della Comunità Teen e del Centro Diurno Teen Lab un corso di nuoto presso la piscina Targetti Sporting Club di Rozzano in via Buozzi 107. Così Tommaso Reverdini: “Siamo molto contenti del risultato ottenuto dal progetto di foundraising supportato da Rete del Dono per raccogliere fondi a favore dell’AssociazioneCAF Onlus ,  la cifra raccolta di 3.211 euro  ha permesso ai ragazzi delle comunità di poter approcciare uno sport come il nuoto che è altamente formativo e completo”.

 

 

 

 

 

 

Views: 99