ABBIATEGRASSO – Interventi richiesti da tanto tempo, da anni, da mamme e nonni, frequentatori dei parchi cittadini dove accompagnano figli e nipoti a giocare, dopo molteplici segnalazioni di giochi rotti, di strutture pericolose, dopo numerosi interventi in Consiglio comunale che hanno chiesto manutenzione e più cura dei parchi cittadini, finalmente il momento è arrivato. Nelle scorse settimane più d’una persona ha fotografato e postato sui social la presenza di mezzi del comune e di operai intenti a pulire, sistemare e sostituire attrezzature nelle aree verdi della città. Se n’è parlato nell’ultimo Consiglio comunale di lunedì 26 marzo e giovedì 29 il sindaco Nai ha dato appuntamento alla stampa alle 10 del mattino, nel parco della Repubblica, per parlare sul posto degli interventi fatti. Con lui il vicesindaco Albetti, il dirigente tecnico arch. Ambrosini e alcuni dipendenti comunali che si stanno occupando delle migliorie da apportare in tutti i parchi cittadini. La teleferica è la novità di cui si dice orgoglioso l’ass. Albetti per averla proposta e che, nonostante la pioggia, era in quel momento utilizzata da un ragazzo che pareva proprio divertirsi molto, pare si  stia pensando di introdurla anche in altri parchi. Albetti rivolge un appello a tutti, perché i giochi e il nuovo arredo non vengano danneggiati, vanificando interventi fatti coi soldi  dei cittadini. Interventi iniziati sui parchi della fossa ma anche in via Legnano, via Gandhi, via Mereghetti, via Sfondrini, con la sostituzione di giochi ammalorati, con il posizionamento di panchine e punti di sosta, per una spesa di 50.000 euro a cui se ne aggiungeranno altrettanti per interventi previsti l’anno prossimo. Abbiamo chiesto, inoltrando la domanda pervenuta da un lettore durante la ripresa video in diretta,  perché sono stati sostituiti i cesti da basket con altri più piccoli da minibasket, i tecnici comunali hanno risposto che i precedenti non erano a norma, non essendo fissati a pavimento e che nel parco della Repubblica, la zona vicina al bar è stata identificata come spazio ludico per bambini fino ai 12 anni. I nuovi giochi tra l’altro sono predisposti anche per utenti disabili, altalene con sistemi di sicurezza, sotto le quali è stata scelta una pavimentazione antitrauma ed ecologica, una soluzione su terra battuta dove crescerà l’erba, un buon compromesso anche per la manutenzione e l’impatto visivo. In via Legnano sono state sostituite  le porte di calcio, in fossa invece mancano ancora le 2 porte da calcetto che la titolare del bar si impegna a ritirare la sera. Il sindaco Nai si dichiara soddisfatto di questo primo intervento ma assicura che si tratta solo di “un primo passaggio di un programma che porta a una corretta manutenzione dei parchi che non  dev’essere fatta a spot ma continuativa. Per evitare i vandalismi oltre all’ appello a un maggiore senso civico, sarà rafforzata la videosorveglianza e si conta sugli osservatori civici. L’attenzione e la cura non sono riservati solo ai parchi in centro città ma soprattutto nelle periferie, come in via Legnano dove ci sono tanti bambini e finalmente abbiamo tolto altalene e giochi malmessi…” Si sta pensando anche di dotare i parchi di un’apposita area cani, per dare la possibilità ai proprietari di tenere comportamenti più consoni invece di imbrattare ovunque. Si è accennato anche a un percorso vita e ad un campo da basket ma occorrerebbe trovare qualche associazione che lo gestisca. Tante novità positive quindi, investimenti e interventi che valorizzano le aree verdi, rendendole più piacevoli e fruibili, è obbligatorio per tutti però rispettarle e contribuire a mantenerle decorose. E.G.

 

Views: 97