ABBIATEGRASSO – Con il mese di novembre torna l’appuntamento musicale più atteso e coinvolgente per la città di Abbiategrasso.  Sarà in scena infatti la sera del 18 alle 21.15 presso il Teatro Fiera la Filarmonica che, reduce da alcune esperienza ricche di soddisfazioni, proporrà un programma che sarà anche una panoramica su uno degli autori più in luce ed importanti del secolo (ormai) scorso: Sergej Prokofiev. Periodo intenso per la Filarmonica che, ricordiamo, è reduce dalla trasferta di Roma, ove si è esibita ai piedi dell’altare papale in occasione dell’udienza generale di mercoledì 18 ottobre e che, restando invece “in casa”, ha proposto una simpatica castagnata presso la propria sede nelle due domeniche del 5 e 12 Novembre.  Molto interessante è stata anche questa esperienza che ha coinvolto in prima persona i giovani che con entusiasmo hanno proposto al consiglio e realizzato l’iniziativa. Tornando al concerto, il programma prevede come “apertura” la Marcia n. 33 da “L’amore delle tre melarance”, lavoro dalle tinte fiabesche che prende spunto dai lavori di Basile; a seguire la brillante marcia op. 99, e degli estratti dalla suite “Romeo e Giulietta”, scritta per il balletto e composta da alcune delle pagine più espressive del ‘900 musicale. Dulcis in fundo, la magica bacchetta di Carlo Zappa e la suadente voce narrante di Stefano Borghi accompagneranno la Filarmonica nell’esecuzione della fiaba musicale Pierino e il lupo, la notissima composizione in cui ogni personaggio è caratterizzato dalla “voce” di uno strumento. Un testo che, a dispetto della denominazione di “fiaba”, è ricco di spunti e mette gli esecutori alla prova per tecnicismi, attenzione e versatilità. Un appuntamento quindi da non perdere per tutti gli amanti della buona musica.

Hits: 53