ABBIATEGRASSO – Durante l’ultimo Consiglio Comunale, il vicesindaco e assessore  a Lavori Pubblici, grandi Opere e Mobilità, Roberto Albetti, ha comunicato che, a proposito della linea ferroviaria Mi-Mo, di aver appuntamento in Regione martedì 5 dicembre per avere chiarimenti sulle reali intenzioni e gli investimenti disponibili per questa tratta. Gli abbiamo quindi chiesto cos’ha appreso dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte. L’ass. Albetti risponde: “Intervenendo nell’ultimo Consiglio Comunale sulla mozione proposta dal Movimento 5 Stelle inerente il prolungamento della S9 presso l’Annunciata, oltre ad aver riconfermato il nostro impegno per alleviare i quotidiani disagi dei nostri pendolari che sono sempre pesanti e insopportabili, ho annunciato di aver concordato un incontro con i responsabili di Regione Lombardia martedì 5 dicembre. L’incontro verteva sull’approfondimento della delibera regionale n° X/4426 del 30/11/2015, riguardante l’accordo con RFI per interventi anche sulla Milano/Mortara, che indicava come possibili la ‘realizzazione di sedi di incrocio con velocizzazioni e movimenti contemporanei lungo la linea Milano –Mortara a Vigevano e Abbiategrasso con realizzazioni dei sottopassi pedonali interamente a carico di RFI e verifica di fattibilità degli interventi per attestamento dei treni ad Abbiategrasso, con soppressione del passaggio a livello di stazione’.Questi i contenuti oggetto dell’incontro e dopo un primo approfondimento relativo alle difficoltà e criticità che tale realizzazione comporterebbe, vedi il ripristino del terzo binario e la non possibilità di chiusura del passaggio a livello. Ho invece caldeggiato la proposta che l’Ass. Regionale  Forte aveva dichiarato, ‘anticipo della realizzazione del raddoppio del tratto Albairate – Abbiategrasso’. La responsabile con cui ho parlato mi ha confermato che questa ipotesi è percorribile e da verificare tecnicamente con R.F.I. Mi sono reso subito disponibile per un incontro urgente, se possibile prima di Natale, per verificare non solo questa importante possibilità per la nostra città, ma anche quella di riprendere e rilanciare il raddoppio dell’intera tratta che con l’ultimazione del nuovo ponte automobilistico sul Ticino rende disponibile l’attuale ponte per la ferrovia. Ritengo quindi positiva  e interessante questa ripresa di attenzione di Regione Lombardia  per la nostra linea ferroviaria, da parte mia e del Sindaco Nai vi è l’impegno e la disponibilità a incalzare nella tempistica che gli incontri avvengano. Ci impegniamo anche ad incontrare urgentemente Trenord per riproporre interventi sulla gestione del materiale rotabile e sui ritardi e disagi ormai cronici della nostra tratta”. E.G.

Hits: 46