ABBIATEGRASSO – Situazione disastrosa in via Silvio Pellico e via Carlo Alberto Dalla Chiesa. Da sempre quartiere problematico, dove troppo spesso si sono verificati gravi disagi a seguito di piogge più o meno abbondanti. Cantine e box allagati, acqua che straborda dai tombini, strade che diventano fiumi e cittadini costretti a spalare acqua. Qui, all’altezza del collettore fognario dove vengono convogliate le acque reflue del nuovo quartiere Ertos e non solo, l’acqua sporca e melmosa dilaga sulla strada, facendo saltare tombini che, se non sistemati, possono anche creare problemi agli automobilisti. La bomba d’acqua di domenica sera, 31 luglio, ha creato seri problemi a tutta la città, con allagamenti in vari luoghi, dai sotterranei della scuola elementare, alle diverse cantine, box, fino al solito sottopasso di viale Giotto/Mazzini, sempre problematico. In via Pellico e Dalla Chiesa i residenti, ancora una volta, si sono dovuti dare da fare per spalare acqua e melma, senza alcun aiuto da tecnici o addetti, né pompieri che erano impegnati in altri interventi. Dal quartiere tante foto, segnalazioni, lamentele… come Giuseppe D.P., che ci ha inviato queste foto, che parlano già da sé. Come abbiamo scritto in un altro articolo riguardante il nubifragio di domenica, l’assessore Granziero, interpellato, ha così risposto: “la Protezione Civile purtroppo non ha ricevuto il messaggio di allerta perché il dipartimento centrale non l’ha inviato. Il responsabile locale arch. Lazzaro non avendo ricevuto l’avviso non ha potuto inviarlo a sua volta ai volontari. Verso le 23 si è riusciti a formare almeno una squadra che ha portato soccorso a Vermezzo, mentre personale dell’ufficio tecnico si è recato in via Silvio Pellico a transennare”.

Views: 62