In riferimento al comunicato a firma LIBLAB srl relativo alla procedura ad evidenza pubblica per l’assegnazione della gestione della Colonia Enrichetta intendiamo precisare i fatti per come si sono svolti. Il bando in questione è stato approvato con delibera di Giunta Comunale il 16
aprile 2015 sulla base di un documento in bozza che è stato poi reso definitivo dalla Giunta con alcune integrazioni e correzioni. Purtroppo il bando pubblicato, per un mero errore umano, è stato quello redatto in bozza e non quello definitivo approvato dalla Giunta. Un errore materiale di pubblicazione, non certo giustificabile, ma sicuramente non intenzionale che la commissione di gara ha immediatamente rilevato non procedendo all’apertura della busta contenente l’offerta economica della società partecipante al bando e, di fatto, bloccando l’iter amministrativo di
aggiudicazione. L’annullamento della procedura di aggiudicazione è stata una scelta
obbligata in quanto il bando erroneamente pubblicato prevedeva, tra l’altro, un periodo di affidamento più breve rispetto al bando deliberato. Successivamente il rappresentante della LIBLAB srl, a cui vanno le nostre scuse, è stato convocato ed è stato informato ed aggiornato su quanto accaduto. Non vogliamo entrare in polemica con LIBLAB srl ma respingiamo con forza
ogni tentativo di strumentalizzare la vicenda e l’affermazione cui ci sarebbe una sorta di discriminazione nei confronti della Società, che peraltro ha già avuto modo in passato di collaborare con l’Amministrazione Comunale. Quello che veramente sta a cuore all’Amministrazione è il rilancio della struttura della Colonia Enrichetta che possa finalmente essere utilizzata
per attività educative e didattiche rivolte ai ragazzi e alle scolaresche, che possa ospitare eventi e manifestazioni con proposte di educazione ambientale volta a favorire la conoscenza di percorsi naturalistici all’interno del Parco del Ticino, che possa infine ospitare momenti ludico-sportivi per i bambini ed essere aperta all’utilizzo di realtà associative del territorio per l’organizzazione
di convegni e eventi culturali. Tutti questi temi sono oggetto del bando, questa volta corretto, che
sarà pubblicato tra pochi giorni. Giovanni Brusati, Assessore Patrimonio e Demanio

Hits: 178