ABBIATEGRASSO – Una conferenza stampa densa di novità positive, quella che si è tenuta venerdì scorso nella sede di Amaga con il neopresidente Andrea Scotti ed il sindaco Cesare Nai. Dopo soli 2 mesi dall’insediamento il nuovo CdA ha messo in campo tanti progetti e alcuni li sta già sperimentando. Il giovane manager Andrea Scotti è anche un ottimo comunicatore nel far percepire quello che l’azienda sta facendo e intende fare. Ha innanzitutto ringraziato tutti i dipendenti per lo sforzo quotidiano di questi mesi “persone che tutti i giorni, con qualsiasi tempo, spazzano le nostre strade”. Ringraziamenti all’Amministrazione comunale e al CdA per “lo sforzo corale”, indispensabile, per ottenere buoni risultati. Risultati per esempio, per la pulizia della città, che dipenderanno molto anche dalla collaborazione dei cittadini. Scotti per questo non ha esitato recentemente, come abbiamo scritto sul numero scorso del giornale, a chiedere la collaborazione di un gruppo social per far conoscere l’app WikiWaste, che mette in contatto diretto il cittadino che segnala con l’azienda che interverrà il prima possibile a rimuovere i rifiuti abbandonati. Amaga sta eseguendo una mappatura delle zone più segnalate ed è partita una pulizia straordinaria per esempio della circonvallazione, mai fatta prima, sono stati tolti dai bordi strada 3 tonnellate di rifiuti. Per ogni intervento ci sono foto del prima e del dopo, prati verdi che invogliano a mantenerli puliti vengono usati comme ‘biglietto da visita’ per proporre e vendere il buon servizio anche ad altri comuni o privati. “Una città più in ordine invoglia a tenerla pulita” e questo sforzo viene condiviso, ha detto Scotti, con la task force di cui fan parte anche gli assessori Mercanti alla Vigilanza e Cattaneo all’Ambiente. On line, sul sito dell’azienda, possiamo già trovare la mappatura del verde, tutti gli alberi sono mappati uno per uno, sono 5.497. Negli ultimi 2 anni ne sono stati abbattuti 100 e piantumati 110, entro l’estate ne verranno messi altri 115 fino a raddoppiare quindi il numero di quelli tolti perché malati e pericolosi, nonostante a volte l’apparente stato di salute esterno. Scotti ha anche annunciato che si andrà sempre più “da servizi programmati verso servizi flessibili, on demand, grazie all’utilizzo di app tecnologiche che permettono di condividere tutti i servizi con l’utente registrato. Questo servizio ‘live’ è previsto attivo per il prossimo semestre. Novità anche per la gestione del calore, grazie alla collaborazione con il Politecnico si stanno per installare, come primo luogo in Casa di Riposo, radiatori a marchio Amaga. Un esempio di progetto che apre sempre più all’indotto, da proporre sul mercato sia al pubblico che al privato. “Ma l’efficienza – ha sottolineato Scotti – deve iniziare dall’ interno. E’ partito quindi innanzitutto un progetto di riqualificazione della spesa, un rinnovamento e una spinta forte arriva dalla tecnologia e dall’individuare e partecipare a tutti i bandi possibili, per recuperare risorse. Sono già 15 i progetti in campo per migliorare i servizi”. Il sindaco Nai ha precisato che sono previste sanzioni per chi si comporta scorrettamente per quanto riguarda il conferimento dei rifiuti ma si faranno anche campagne di sensibilizzazione nelle scuole, si vigilerà con la Polizia Locale, i costi per ripulire sono altissimi e a carico della collettività. Diverse le iniziative culturali previste, diversi i progetti in fase di definizione per “risvegliare le coscienze, far percepire al cittadino che qualcosa di abbandonato rimane a lungo, i virtuosi saranno premiati e i trasgressori sanzionati”. E.G.

Views: 307