ZELO SURRIGONE – “Ringrazio la cittadinanza per la calorosa partecipazione…tanti palloncini
bianchi rossi e verdi sono volati in cielo, i bambini hanno sventolato la loro bandierina e hanno
piantato i fiori formando tante bandiere, i ragazzi hanno ritirato la bandiera e la Costituzione
Italiana. Insomma le persone credono ancora in certi valori ed è un esempio per i più giovani.
Grazie a tutti!” Queste le parole del sindaco di Zelo Surrigone Gabriella Raimondo per la buona
riuscita delle celebrazioni del 2 giugno. L’Amministrazione comunale infatti aveva organizzato
diversi eventi per la festa della Repubblica, invitando tutta la cittadinanza a partecipare. E così è
stato, ottima la partecipazione alle iniziative presso il Comune di Zelo Surrigone in Piazza Roma,
già dal mattino. “La Festa della Repubblica Italiana ci offre l’occasione di riflettere sui valori
fondamentali ed essenziali della nostra Italia.
Rinnovare l’appuntamento per la celebrazione di una data così importante, che ha segnato la storia
della nostra nazione, serve a ricordare la coesione sociale e i doveri di solidarietà sanciti dalla Carta
Costituzionale, la cui nascita risale a quel lontano 2 Giugno 1946, nascita della Repubblica
Italiana”, ha ricordato il sindaco. Diversi gli interventi delle autorità locali, seguiti
dall’interpretazione del monologo scritto da Luca, adolescente e attore della scuola di Teatro per
ragazzi autistici dell’associazione Heiros. Sono stati lanciati in cielo i palloncini tricolore, una festa
che ha coinvolto moltissimi bambini, coi quali è stato realizzato anche un laboratorio floreale,
attraverso l’utilizzo di strumenti da giardinaggio e le proprie mani, infatti, hanno creato una
bellissima aiuola in piazza Roma, con i colori della bandiera Italiana. Nel pomeriggio è stata poi
organizzata, nel comune di Morimondo, la passeggiata del cuore con aperitivo preparato dalla
trattoria San Bernardo. Un’iniziativa sociale promossa dal Rotary Morimondo Abbazia e Rotaract a
favore dell’acquisto di un defibrillatore per il Comune di Zelo Surrigone. Come hanno raccontato
sulla propria pagina Facebook “Rotaract Morimondo Abbazia” gli organizzatori: “Un successo oltre
le aspettative, più di 170 partecipanti hanno ‘passeggiato’ per le campagne dello splendido borgo
diMorimondo con un obiettivo chiaro e semplice: Garantire la formazione BLS-D, acquistare un
secondo defibrillatore per il comune limitrofo diZelo Surrigone e sensibilizzare la popolazione con
dimostrazioni dal vivo tramite la fantastica Associazione Tutti per Fabio. L'idea è nata Grazie al Bando
5XMILLE, per un Service congiunto Rotary-Rotary, promosso dalRotary District 2050
Italy eDistrettoRotaract 2050 con la compartecipazione dell'Associazione PROMETEO-Onlus 2050:
GRAZIE!
Ovviamente ilRotaract Morimondo Abbazia sempre presente e attivo, pronto a lavorare quando c'è
bisogno; infine un ringraziamento a colui che ci ha aiutato per l'organizzazione del momento di
convivialità finale per tutti i partecipanti: David della Trattoria San Bernardo. Grazie ai soci Rotary
/ Rotaract organizzatoriDavide Carnevali, Matteo Lombella,Monica Speroni,Vanessa Locatelli,
Francesco Medda coadiuvati dal presidenteBruno Bocconi”.

Views: 17