ABBIATENSE – Vincenzo Nibali ha cominciato il suo Tour de France 2018 e come ci aveva promesso un paio di mesi fa in occasione dell’incontro tenuto presso la fiera di Abbiategrasso, è lì a lottare per la vittoria.
Partito tra i favoriti, lui vincitore già del Tour nel 2014, non può e non potrà certo nascondersi agli occhi degli avversari.
Favorito numero uno è però il neo-vincitore del Giro d’Italia 2018 Chris Froome, il quale dopo aver vinto in rosa, ora sogna la Maglia Gialla e la doppietta storica che lo consacrerebbe una volta di più nella storia del ciclismo, ultimo vincitore di Giro e Tour nello stesso anno è stato il nostro indimenticato Marco Pantani nel 98’.
La carovana gialla, partita lo scorso 7 luglio, ha già affrontato la prima di tre settimane; le nove tappe iniziali,non hanno ancora raccontato molto per quanto riguarda la Classifica Generale, i contendenti della Maglia Gialla finale sono tutti racchiusi in un minuto circa, uniche eccezioni il colombiano Quintana ed il russo Zakarin, i quali accusano un ritardo maggiore, ritiratosi per una caduta invece il capitano della BMC R.Porte.  Attualmente in giallo Van Avermaet della BMC, risultato ottenuto soprattutto grazie ai secondi guadagnati alla crono a squadre della terza tappa, quando la BMC ha vinto ed innervosito un po’ il nostro Nibali, nettamente battuto con la sua squadra, la Bahrain Merida. Il ritardo dello Squalo dello Stretto ( 1’48”) è stato infatti accumulato in quello stage; fortunatamente Nibali ha reagito ed è riuscito grazie al supporto dei suoi compagni ad evitare nei giorni seguenti cadute, danni e ritardi rispetto ai primi, ritardi invece accorsi più o meno a tutti gli altri big, chi per guasti, chi per cadute, ora si ritrovano tutti a più di un minuto e mezzo da Van Avermaet e tutti racchiusi in un minuto o poco più.
La maggior parte delle prime tappe dei grandi giri sono dedicate ai velocisti, così è stato anche per questo Tour, le vittorie se le sono divise Sagan ( attualmente Maglia Verde ), Gaviria e Groenewegen; mentre domenica scorsa, 15 luglio, al termine di una tappa durissima ricca di polvere e pavè ha trionfato Degenkolb, nell’unico arrivo in salita ha invece gioito D.Martin.
Da oggi, martedì 17 luglio, si inizierà a salire, le prime ascese cominceranno a delineare e sgranare la Classifica Generale, noi non potremo far altro che sostenere e tifare Vincenzo Nibali, oltre che italiano, da qualche settimana è anche un po’ abbiatense! L.C.

Views: 56