GAGGIANO – Luca “Soul” Signorini, Milano 17/07/1978, cantautore sulle scene da circa 20 anni, ha prevalentemente effettuato un’assidua attività live, soprattutto, fino alla prima metà degli anni 2000, in locali storici della Milano by night, quali Blueshouse e Scimmie. Nel corso degli anni ha pubblicato diverse demo e singoli, in totale autonomia o con piccole case di produzione, raggiungendo Tv, radio e network di media diffusione su tutto il territorio nazionale. Con alcuni brani come “Inguaribili” si piazza fra i primi 3 (nel 2008) al Premio Lunezia, dove vince una targa al “Valore letterario musicale italiano”. Il brano, prodotto con Emiliano Bassi, entra nella compilation di Top record “Opera prima”. Successivamente scrive con Luca Bignardi per la giovane interprete Selene Lungarella il brano “Gioia e Tormento”. Dopo diversi anni, personalmente molto difficili, si ripropone sulla scena con diversi singoli autoprodotti e arriva alle finali nazionali del Sanremo Music Awards di Nicola Convertino e al Festival Star di Demis Facchinetti per la Qme Music, dove instaura un forte legame. Con “Smoke At Drunk”, il prossimo singolo in uscita a dicembre, insieme alla produzione di Hernan Brando, torna alla “musica nera” con un brano trascinante e irriverente che porta la sua firma e la collaborazione del poeta Stefano Re nel concepimento. Progetto dalle sonorità black e internazionali con musicisti di grande spessore, fra cui il giovane chitarrista Emiliano Cangemi. Soul Signorini attraverso Wondermark ha poi pubblicato tre raccolte di prosa poetica disponibili sui maggiori digital store (amore D’oppio, racconti del Sambuco e le sue mosche, belle parole per cuori sordi), che danno prova della versatilità dell’autore, già impegnato in passato con la firma su Rhumba n’ Beat del menestrello di Lunigiana Bugelli e la sigla del nuovo format radio della show girl Renée Silvie Lubamba.

In concomitanza con il nuovo singolo che porta dritti al nuovo anno, completa il suo concept Ep ⛔ Pop “st” Mortem, denso di richiami a mondi e sonorità che hanno attraversato la sua vita, quali la Cumbia Villera di “Fernandito” protagonista di diversi passaggi, anche oltreoceano, come su Radio Cnn Rosario. Nel corso dei prossimi mesi, oltre all’uscita radiofonica del suo ultimo singolo, si rende protagonista del ritorno sulle scene dell’interprete Alex Molinaro, con “Solo cose che fan bene”, un brano da cui è stato realizzato un videoclip che può essere definito cinematografico.

Ecco i link per seguire l’artista milanese: link: FB @SoulRevolution2.0, INSTAGRAM: #signorinisoul YOU TUBE: https://www.youtube.com/channel/UCU4wNFhr9wzlA8Dvmb8Le4A.

Credits: compositore Luca Signorini, testo Luca Signorini (con Stefano Re), suonato dal vivo

Luca Soul Signorini (voce), Emiliano Cangemi (chitarra elettrica principale/assolo), Hernan Brando (cori gospel, pianoforte, chitarre aggiuntive, arrangiamento archi su samples della London Symphony Orchestra), prodotto, registrato, arrangiato, editato e masterizzato da Hernan Brando,

suonato virtualmente Chris Pedleys(bass), Paul Young (Saxophone), Geoff Lai (Guitar), Scott Baylis (Trumpet/Keyboards),Ted Carrasco (Drums), Samples registrati da The Baker Brothers nei loro studi analogici di Bournemouth, in Inghilterra (UK).

Hits: 0