ABBIATEGRASSO – Originale e divertente lo spettacolo “Finché morte non ci separi” messo in scena nelle mattinate del 18 e 19 maggio presso il Cinema Al Corso grazie all’impegno degli studenti dell’Istituto Superiore “E. Lombardini” in collaborazione con l’associazione magentina “Tra Artisti Ciridì”. La rappresentazione teatrale si basa su un adattamento della famosa opera shakespeariana “Romeo e Giulietta” che, pur essendo un classico, affronta numerose tematiche attuali, come i primi amori, l’amicizia, l’odio e il conflitto con i genitori. Tre le classi dell’Istituto (2^A servizi commerciali, 2^A e 2^B servizi socio-sanitari) che sono state coinvolte per un totale di circa 60 studenti, il cui merito assoluto è stato senz’altro quello di mettere in gioco le proprie capacità. Una commistione di generi, dal rap cantato con beat box dal vivo e le rime stesse scritte dai ragazzi, al balletto e al canto, genere in cui alcune studentesse particolarmente talentuose hanno mostrato le loro capacità attraverso canzoni in spagnolo, francese e italiano, per uno spettacolo del tutto originale. Bravissimi gli studenti, che hanno creato una versione personale e attuale della tragedia cinquecentesca. “La cosa che mi rende più orgogliosa è la collaborazione tra i sessanta studenti, è stato un lungo lavoro che ha legato i rapporti tra studenti ed insegnanti – ha commentato Alba Arcidiacono, preside dell’Istituto – I ragazzi si sono messi in gioco in tutte le parti, quindi non solo sul palco ma anche dietro le quinte. L’obbiettivo della scuola è quello di tirare fuori il meglio dai ragazzi e con questo spettacolo ci siamo riusciti alla perfezione!”. Un progetto che ha creato un entusiasmo che molte volte a scuola non c’è. Il teatro, dunque, può essere uno strumento educativo efficace, che insegna a collaborare con gli altri e allo stesso tempo a sviluppare una propria personalità. I.S.

Views: 35