GAGGIANO – Non poche preoccupazioni avevano accompagnato i giorni e le ore precedenti, soprattutto per tutti gli sforzi profusi dalla società organizzatrice Maratoneti Gaggiano, le ultime previsioni meteo davano pioggia e temporali proprio nella fascia oraria in cui si sarebbe svolta la manifestazione. E come da previsione perfettamente azzeccata, alle 17.30, circa un’ora prima dell’inizio della gara, ecco arrivare il piccolo temporale primaverile, qualche tuono e il conseguente scroscio d’acqua, fortunatamente tutto si è risolto in breve tempo e le due gare quella di 2 km per i più piccoli e quella da 6 km per gli adulti si sono potute svolgere regolarmente. Impeccabile come nelle edizioni precedenti l’organizzazione della gara, che di anno in anno sta sempre più consolidandosi come una delle più apprezzate della zona, numerosissimi i volontari riconoscibili dall’inconfondibile maglietta, che si sono prestati a presidiare i molti incroci che prevede il percorso, quasi completamente cittadino, coadiuvati da un nutrito numero di agenti di Polizia Locale dell’Unione i Fontanili e dal vice comandante Maurizio Grottoli. Un momento toccante prima che iniziasse la gara è stato quando lo speaker della manifestazione Angelo Balzarotti ha chiamato sul palco tutti i componenti della società sportiva i Tapascioni Running Team Robecco, la società di Robecco sul Naviglio, del compianto Davide Noè, tristemente scomparso lunedì 4 ultimo scorso, in un incredibile incidente stradale che ha visto coinvolto un mezzo agricolo. Uno striscione azzurro cielo, srotolato al momento con la scritta “Ciao Davide” e un lunghissimo applauso ha idealmente salutato il runner robecchese che avrebbe dovuto essere presente di persona, ma che purtroppo la vita ha voluto che da adesso in poi correrà ad un livello superiore. Migliorati tutti i record precedenti della manifestazione, sia per quanto riguarda il numero degli iscritti, in questa edizione si è raggiunta la quota di 1.800, sintomo che la gara con il passare degli anni e sempre più apprezzata tra gli appassionati, ma è migliorato anche il tempo di percorrenza, che in questa edizione per la prima volta è sceso sotto ai 20 minuti, sintomo anche questo che i runners di livello medio alto scelgono questa manifestazione per perfezionare la loro preparazione atletica, in vista di competizioni di maggior prestigio. Un fantastico ristoro organizzato da mogli e mamme dei maratoneti, per tutti i runners al termine della gara, tantissimi anche i premi individuali e di gruppo che sono stati assegnati ai partecipanti. Per correttezza della cronaca, da registrare qualche problemino alla viabilità cittadina, far passare così tanta gente su un percorso che interessa buona parte della strade del paese e come dice il titolo della gara, i due ponti sul naviglio, non è cosa semplice, invitabile qualche minuto di attesa per gli automobilisti in transito, a cui ricordiamo anche che vedere il paese animato, colorato e dinamico, vale bene cinque minuti di disagio. Elenco dei risultati individuali nell’ordine: Cat. Bambini Femminile: Alice Quercilena, Sara Monticelli, Lucinda Gelmetti. A.V.

Views: 101