GAGGIANO – Presentato nella serata di giovedì 25 ottobre, presso la sala delle adunanze del comune di Gaggiano, l’ultimo volume edito dall’associazione il Rachinaldo, che riprende e approfondisce un precedente volume edito nel 2008, che trattava lo stesso argomento. Autori delle ricerche, che si sono protratte per oltre due anni, sono stati Paolo Migliavacca e Lorenzo Papetti, supportati nell’opera in questo lavoro anche da Aurelio Cittelli e Roberto Foini. Il volume di oltre 270 pagine, ricco di fotografie e di documenti, prova a ricostruire un profilo sia militare che della vita civile e famigliare degli oltre ottanta soldati e graduati, pochissimi gli ufficiali, tre o quattro, che sono partiti da Gaggiano con varie destinazioni e sorti, molti dei quali non sono più tornati. Oltre a queste ricerche che hanno impegnato archivi sia militari che civili e parrocchiali, il libro tratta anche altre vicende, ad esempio la costruzione del Monumento ai Caduti a ricordo della guerra, oppure la nascita nel 1925 della locale Sezione dell’Associazione Combattenti Reduci e Mutilati. Questa è stata la prima manifestazione del ciclo di eventi che in vari modi e forme ricorderanno il centenario della fine della Grande Guerra, sabato 27 sono state deposte le corone al Monumento ai Caduti e alle lapidi a ricordo delle frazioni di Bonirola, Barate, Vigano, San Vito e Fagnano.  Sabato sera presso l’auditorium il Concerto del Centenario con il Corpo Musicale di Gaggiano 1854. Alla serata ha fatto da facilitatore il consigliere con delega alla cultura Daniele Vecchi, dopo di lui, c’è stato il contributo dell’intervento del sindaco Sergio Perfetti, a seguire si sono alternati al microfono tutti e quattro gli autori del libro, con una pausa tra i discorsi per assistere alla proiezione di un breve video della durata di sei minuti realizzato dal filmaker Aurelio Cittelli, che parla dei caduti della frazione di San Vito, documento di ottima fattura che è stato molto apprezzato dai presenti, che con una partecipazione molto numerosa, circa settanta persone, hanno affollato la sala del consiglio. L’Amministrazione comunale ha comunicato nella serata di avere acquistato dall’associazione un buon numero di copie del volume e intende farne un piccolo e simbolico dono alle famiglie dei Caduti, o di chi ha partecipato alla Grande Guerra, si invitano pertanto coloro che non erano presenti alla serata di presentazione di contattare l’Amministrazione, oppure il consigliere Daniele Vecchi, per riceve la propria copia. Per tutti gli altri che fossero interessati ad acquistare il volume, si informa che sarà messo in vendita presso le edicole del paese a partire dal prossimo 5 novembre, si ricorda anche che non sono state stampate moltissime copie, si consiglia quindi chi fosse seriamente interessato a non lasciare trascorrere molto tempo con il rischio che vengano esaurite. Antonio Varieschi

Views: 3