ABBIATEGRASSO – La proposta del cons. Giuseppe Serra  di devolvere il gettone di presenza alla raccolta fondi per il Parco Inclusivo comunale è stata discussa dopo la votazione della mozione che chiedeva la revoca di Tagliabue da Presidente del Consiglio comunale. Poiché la mozione è stata respinta seppure con uno scarto minimo, Tagliabue è tornato al suo ruolo, svolto poco prima in maniera impeccabile dalla vicepresidente Cameroni. Serra, invitato a illustrare quanto proposto, con il suo stile ‘naif’ ha detto: “Ho portato la mozione pensando al periodo di Natale, per tutte quelle famiglie che vogliono includersi con un parco nella nostra città”. Flavio Lovati ( Nai sindaco) ha mostrato stupore e disappunto  considerandola “la sera delle prime volte”, con una richiesta che sembra una forma di pubblicità gratuita, “una cosa fuori dal mondo – ha continuato – anche perché di questo progetto devo chiarire che ne ho sentito parlare per la prima volta nel Consiglio comunale dei ragazzi, è un progetto che l’Amministrazione ha fatto suo, quindi i ruoli vanno rispettati. Non ci sono progetti targati volontariato ma un progetto a cui si può essere di supporto, un progetto istituzionale… io uscirò se si vota questa mozione”. Finiguerra (Cambiamo Abb.) ha ricordato che “Serra era presente alla Conferenza dei capigruppo quando ho proposto di sostenere la mobilitazione per l’ospedale mettendo a disposizione il nostro gettone, ca.800 euro per pullman o manifesti… Quello che ora ha detto Lovati mi ha colto alla sprovvista, se l’Amministrazione comunale ha già fatto proprio questo progetto, deve riservare risorse, ma mi sorge un dubbio perché a noi come gruppo di opposizione è stato chiesto di mettere a disposizione per il Parco Inclusivo i 15.000 euro già destinati ai parchi cittadini. Questo prima di informarci che si tratta di sostenere un progetto, un’idea del Consiglio dei ragazzi fatto proprio dall’Amministrazione…”. Il segretario dott.ssa Ragosa ha chiarito a tutti che per non perdere il gettone, ciascuno lo deve prima prendere poi  può mettere il denaro in un fondo spese. Pusterla (Abb.sso Merita) ha dissentito  dalla mozione di Serra  preferendo attenersi alla proposta concordata tra i capigruppo e si è dichiarato contrario anche alla richiesta di Serra di un obolo a Tagliabue, come se fosse un risarcimento. Un Gallotti (Lega) spazientito ha chiesto a Serra di ritirare la mozione argomentando che “il Parco Inclusivo  sarebbe sminuito, val la pena conoscere  meglio il progetto”. Anche Cameroni (Pd), Biglieri (Pd)  si sono  espressi a favore di un fondo per la manifestazione che si farà a Milano per l’ospedale, un accordo già condiviso da tutti. De Marchi ha aggiunto che “la beneficenza si fa senza pubblicizzarla”.  Contrariata De Angeli : “Voto contro la mozione, sono venuta a sapere ora che la proposta è del Consiglio comunale dei ragazzi. Mi amareggia che finora non sia stato detto che la proposta è loro, invito a dirlo per rendere loro il merito. E’ un progetto pubblico o privato?” Magnoni (Lega): “Sono d’accordo con De Marchi, la beneficenza è una cosa privata, ma credo nella buona fede. Se si vota, esco”. Cattoni (Camb.Abb.): “Decidere tra Parco Inclusivo e Ospedale mette in difficoltà, senz’altro la proposta dei ragazzi di un Parco Inclusivo è lodevole e da concretizzare ma vorrei evitare che diventi una guerra tra poveri, vedi la richiesta di devolvere per questo i 15.000 euro stanziati per i parchi di periferia. C’è un progetto per il Parco Inclusivo? Ricordo anche le altre barriere architettoniche…”  L’ass. Albetti è intervenuto asserendo che è vero che la proposta è del Consiglio dei ragazzi, in Commissione si deciderà come utilizzare i soldi di Cap.  Granziero a nome del  gruppo Pd ha annunciato l’astensione e ha chiesto “chiarezza su come si sta gestendo questa cosa”. Valandro (Nai sindaco) ha riferito che “l’’ufficio tecnico si è detto disponibile a scegliere con i genitori dei bimbi disabili il parchetto”. Serra, dopo essersi  rifiutato di ritirare la mozione, è uscito con un’altra trovata: “La mia è stata una provocazione –  ha detto – per porre una problematica importante” e, da solo, si è votato la mozione che ha ricevuto il suo voto favorevole, 2 voti contrari e 16 di astensione. E.G.

Hits: 265