ABBIATEGRASSO – Una segnalazione accompagnata da una fotografia “Sa di presa in giro quello che dovrebbe essere un omaggio al fondatore della BCS, inventore della motofalciatrice. Un cartello con la scritta Castoldi senza nemmeno il nome, in una via periferica e chiusa. L’attuale Amministrazione e quella precedente sono state sollecitate da firme e petizioni di cittadini e tanti ex dipendenti, grati a quella che ancora è l’attività produttiva che ha dato e continua dare lavoro e sostentamento a centinaia di famiglie, a intitolare lo spazio davanti alla sede storica di BCS, in prossimità della rotonda di viale Mazzini all’ing. Luigi Castoldi che nel 1943 fondò l’azienda che, grazie soprattutto al suo ingegno, sarebbe diventata a capo di un gruppo internazionale all’avanguardia nella progettazione e produzione di motocoltivatori, trattori, motofalciatrici e altre macchine per fienagione, gruppi elettrogeni, ecc. Un punto di riferimento, una realtà prestigiosa  che fa conoscere Abbiategrasso in tutto il mondo, non merita forse l’intitolazione di uno spazio adeguato? E quale potrebbe essere più idoneo dell’ingresso che varcano ancora ogni giorno le maestranze e che raggiungono manager e collaboratori in arrivo da altri Paesi?” E.G.

Views: 134