ABBIATEGRASSO – In concomitanza dell’annunciata partenza dei lavori preparatori per la nuova piscina, preceduta dalla demolizione del vecchio impianto, è tornato il rammarico per una scelta che “poteva e doveva essere diversa – afferma S.M. – vista la vicinanza delle scuole e la carenza di palestre comunali, si poteva coprire, pavimentare, recuperando un immobile del valore di almeno 500.000 euro invece si sosterrà una spesa importante per demolirlo e si arriverà a spendere oltre 7 milioni di euro per una piscina più piccola e più bassa della precedente. Perché non si è voluto costruire un nuovo impianto natatorio più grande, in prossimità dello stadio, iniziando a realizzare quella cittadella dello sport che Abbiategrasso merita?” Abbiamo esposto questa segnalazione al sindaco Nai in occasione della conferenza stampa per l’apertura del cantiere dell’Anna Frank. Il sindaco ha risposto che “non è detto che non se ne faccia un’altra durante un secondo mandato, mettendo mano alla cittadella dello sport”. E.G.

Views: 53