ABBIATEGRASSO – Un anno che sarà ricordato per sempre come l’anno della pandemia, un anno anomalo per tutti e per tutto. In estate si rinnovano le cariche sociali annuali dei club rotariani, quest’anno il passaggio di consegne è avvenuto in video, nel rispetto delle regole post Covid. Una cinquantina di soci, collegati online hanno salutato martedì 30 giugno il presidente uscente Francesco Ioppolo con la consorte Chiara, unici a condividere la presenza del presidente designato Luca Faifer con Francesca. Dopo il rituale tocco della campana e l’ascolto degli inni, Francesco Ioppolo ha parlato della sua esperienza di presidenza 2019-2020. La carica gli è stata proposta 4 anni fa, ora ringrazia dell’opportunità che gli ha permesso di vivere un’esperienza che ha definito indimenticabile, che lo ha fatto crescere grazie a un continuo confronto con il gruppo  e alla realizzazione di iniziative sociali importanti. Eccone alcune: lo scorso agosto un ragazzo ha avuto l’opportunità di una vacanza di studio e formazione in Inghilterra, a settembre è stato presentato il progetto scambio giovani al liceo Bachelet, una possibilità per studenti meritevoli di essere selezionati per fare esperienze scolastiche e di vita, offerte dai rotariani, in altri Paesi. Ogni anno si incontrano e si rinnovano anche i rapporti con i club europei gemellati. Lo scorso anno si è festeggiata in ottobre  la realizzazione di un’aula informatica in una scuola ricostruita a Caldarola dopo il terremoto. In ottobre si è tenuta la IV Rotary Marathon dei Navigli, un’esperienza sempre più entusiasmante che ha visto la partecipazione e la collaborazione di molti e che ha permesso di raccogliere quei 12.500 euro consegnati di recente alla società sportiva Polha, somma destinata a sostenere gli atleti che parteciperanno alle Paralimpiadi di nuoto a Tokyo. Nel periodo Covid, il Rotary Club Abbiategrasso è intervenuto più volte in aiuto al territorio con donazioni alla Casa di Riposo città di Abbiategrasso, all’Hospice, con un ecografo portatile al Golgi che risulta , secondo i sanitari, particolarmente prezioso. Ha partecipato con altri Club a una raccolta a beneficio di 28 strutture sanitarie e a un progetto di telecontrollo per alcuni ospedali del Distretto. Sono stati donati alimenti per coprire il fabbisogno di 1200 famiglie abbiatensi e sono stati corrisposti buoni spesa all’associazione Lule che sostiene minori e mamme con situazioni familiari difficili. E’ stata infine recentemente presentata ai soci  Liliana Demartini, brillante studentessa candidata alla Borsa della Pace, grazie soprattutto a Franco Iamoni, autorevole rappresentante del Rotary International. Ora il testimone passa a Luca Faifer che guiderà lo storico Rotary abbiatense per un’annata che si annuncia altrettanto ricca di eventi e interventi a favore del sociale, principale obiettivo rotariano infatti è  “servire gli altri al di sopra del proprio interesse”. E.G.

Views: 80