ALBAIRATE – Il gruppo dei Presepisti di Albairate anche quest’anno ha dato il meglio di sé. Il presepe vivente di Albairate è un piccolo capolavoro visitato da centinaia e centinaia di persone, anche dai paesi della zona.  Da più di 35 anni, il gruppo di Volontari “I Presepisti” si trova quasi tutte le sere dal mese di ottobre per costruire il villaggio della “Curta Vegia”. Villaggio in cui, tra Prestine’, Furmagiat e altre vere e proprie opere d’arte, viene posizionata al centro dell’attenzione la Natività. Con creatività e genialità vengono aggiunti di anno in anno nuovi particolari, si perfeziona quel che già c’era,  le strutture diventano sempre più ricche e realistiche con cascate, mulini, animali veri ecc. Un lavoro che inizia diversi mesi prima, ci si incontra per lavorare al presepe che poi nei giorni delle feste diventa un luogo magico di ritrovo, il luogo dove ci si scambia gli auguri, si beve un bicchiere di vin brulè o una tazza di tè, si ascolta la piva, si canta insieme. Un posto magico. La magia però non è limitata a quei giorni, è già presente durante la preparazione e perdura anche dopo perché crea quel senso di “comunità”che Albairate ben conosce. “Le feste Natalizie sono passate, I Presepisti volevano ringraziare tutti voi per la grossa partecipazione, che ogni anno non manca mai. – scrivono sul proprio gruppo Facebook –
Un po’ in ritardo vi auguriamo un buon anno e un po’ in anticipo vi diamo appuntamento a dicembre, perché la vostra partecipazione stimola le nostre idee”. L’invito a far parte del gruppo è sempre valido e aperto a tutti!

 

Views: 0