ABBIATEGRASSO – Giovedì 10 novembre presso la ex sala consiliare in piazza Marconi si è tenuta la conferenza stampa per la stagione concertistica dell’Accademia dell’Annunciata, una tradizione che ogni anno si rinnova nella città di Abbiategrasso, che si caratterizza come uno dei Comuni più organizzati nelle attività teatrali e musicali. Diversi eventi, oltre alla stagione musicale dell’Accademia, sono presenti in città per perseguire il fine di avvicinare i cittadini alla musica, sia classica che jazz o pop. Proprio grazie al crescente interesse dei cittadini il Comune sostiene questo tipo di progetti “con la speranza di poter, in futuro, omogeneizzare il territorio per gli eventi musicali” afferma Daniela Colla, Assessore alla Cultura. La nuova stagione, intitolata “La nuova architettura dell’anima: Jim Morrison, l’uomo del ‘900 e il Barocco”, tenta di unire degli avvenimenti temporalmente lontani ma concettualmente molto vicini; Jim Morrison rappresenta, infatti, una delle figure più bizzarre del ‘900 che, attraverso la sua persona e la sua musica, esprime l’instabilità del periodo e la sua filosofia si ricollega direttamente a quella di Nietzsche, secondo cui l’uomo non è al centro dell’universo, bensì è solo una parte del mondo, gli uomini prendono coscienza di ciò dopo le guerre mondiali. E come ricollegarlo al Barocco? Proprio perché il Barocco fu una corrente culturale che si caratterizza dalla rappresentazione di soggetti che sovrastano la volontà dell’uomo; l’uomo non è più al centro del mondo, ma ne è una sola parte e questo crea instabilità, la stessa instabilità presente nell’anima di Jim Morrison. “Morrison è capace, attraverso la musica e i suoi Doors, di esprimere e rendere universale l’insicurezza, cerca l’eccesso proprio come il Barocco e tenta di dare una spiegazione alternativa alle risposte che l’uomo non ha” così conclude Valeriano Puricelli, organizzatore degli eventi. La stagione musicale prevede cinque concerti, sempre alle ore 21.00, presso l’ex Convento dell’Annunciata: il 3 dicembre “Illuminazioni”, il 28 gennaio “Virtuosismi”, il 21 marzo “Eloquenza delle forti passioni”, il 7 aprile “La serena dolcezza” ed infine il 5 maggio “…dell’ebbrezza e del delirio”, ognuno di essi collegato all’espressione delle idee di Morrison, ben tre dei concerti sono a pieno organico, quindi con la presenza dell’orchestra, mentre due sono di musica da camera, quindi con uno strumento individuale. La stagione si aprirà con un primo concerto gratuito il 3 dicembre coincidente con la celebrazione dei dieci anni dalla nascita della Fondazione per Leggere. È possibile prenotare l’abbonamento per gli altri spettacoli presso il negozio “Amadeus” in via Borsani alla modesta cifra di 38 euro, per una stagione concertistica che prevede già un enorme successo, grazie alla professionalità dei musicisti, testimoniata dai loro numerosi impegni oltre il territorio abbiatense, in particolare, il concerto del 4 dicembre presso l’Unicredit Pavilion in piazza Gae Aulenti (Milano) alle ore 18.00, con ospite d’eccezione Giuliano Carmignola, con la possibilità di acquistare il cd dell’Accademia dell’Annunciata assieme alla rivista “Amadeus”. Ilaria Scarcella

Hits: 118