ABBIATEGRASSO – Riceviamo e pubblichiamo dal PRC Circolo “Rosa Luxemburg” Abbiategrasso: “Come era prevedibile a poco più di due anni dell’insediamento della giunta delle destre del Sindaco Nai ci risiamo con il problema di un ‘nuovo centro commerciale’. Sempre nella famosa ‘area S2’. Allo stato delle cose non ci interessa sapere se le caratteristiche e lo sfruttamento del verde sono uguali o peggiori dell’altro tentativo già ‘bocciato’ nel 1999, ma constatare e denunciare che quello che abbiamo chiamato ‘il partito del cemento’ è vivo e vegeto più che mai. Durante la Campagna Elettorale del 2017  avevamo denunciato, detto e scritto che in Italia il consumo del suolo è pari al 7% contro una media europea del 4,1% e che, secondo i dati del Ministero, è stato calcolato che l’inquinamento atmosferico provoca il 7% di tutte le morti (se escludiamo gli incidenti). Sono dati che grosso modo si conoscono e chi governa una Città DEVE tenerne conto. La costruzione di un grosso Centro Commerciale, come si propone attualmente e come già nel passato, aumenta gravemente l’inquinamento già abbastanza elevato se si pensa in quali strade potrebbero inserirsi i nuovi automezzi privati. Le nostre posizioni di denuncia dei tanti interessi presenti nel programma delle destre stanno oggi diventando realtà. Non dobbiamo accettare che, oltre ad  alcuni ‘cadaveri’ industriali già presenti sul territorio quali Siltal, Ropal, Sesi e uffici ex Igav oltre all’ex centro commerciale Vivo, nasca un altro mostro di cemento. La salvaguardia del verde e più in generale di boschi e foreste e la lotta all’inquinamento devono diventare una priorità e per questo dobbiamo essere in grado di coinvolgere e lottare assieme a tutti coloro che hanno a cuore la propria e futura vita di figli e nipoti e dell’insieme del genere umano. Oggi purtroppo ad Abbiategrasso, oltre al pericolo di questo nuovo  Centro Commerciale con ulteriore cementificazione del territorio, ci sono altri gravi e pericolosi problemi: neofascismo presente e attivo; Ospedale e sue prospettive a partire dal Pronto Soccorso;  disastro completo della ferrovia MI-MO-AL; inutile tangenziale Vigevano-Malpensa. Per affrontare e risolvere  anche questi gravi problemi occorre non ripercorrere gli errori fatti nelle ultime elezioni comunali. Ricordiamoci che al ‘ballottaggio’ l’alleanza delle destre ha prevalso per poco più di 100 voti. Oggi è necessario, senza che nessuno pensi di essere leader, riprovare a coinvolgere e costruire un ampio fronte UNITARIO in grado di battere le proposte del ‘partito del cemento’ e i suoi alleati, affrontare e risolvere anche  gli altri importanti problemi per una città che sia per davvero a misura d’uomo”, conclude il PRC Abbiategrasso.

Views: 24