OZZERO – Tutto è partito da un bando regionale con la finalità di valorizzare il territorio. E così Ozzero non
si è fatto trovare impreparato, è stata l’occasione per concretizzare un’idea che si è rivelata vincente. A
coordinare il lavoro è stata la Pro Loco che, in occasione del decimo anno di fondazione, ha voluto regalare
qualcosa di importante alla comunità e che resterà per sempre ai suoi cittadini. “Abbiamo partecipato al
bando – ha spiegato il presidente Mauro Faccini – e ideato qualcosa che mancava… Abbiamo sempre detto
che Ozzero ha delle particolarità da valorizzare, così abbiamo pensato a dei ‘totem’ posizionati accanto ai
luoghi di interesse che possano dare una ‘visione’ migliore di queste bellezze, sia ai cittadini che ai
passanti”. Da qui infatti il nome del progetto “Passi per Ozzero” che richiama il “passaggio” dei visitatori
(turisti e ciclisti) e indubbiamente dà anche l’idea di “passi” in avanti nella promozione del territorio. I
pannelli saranno inaugurati ufficialmente domenica 7 ottobre, una giornata dedicata alle bellezze di Ozzero
con tante iniziative per apprezzarle ancor di più: visite guidate al mattino (10.30 e 12.30) e al pomeriggio
(15.00 e 17.00), nel mezzo un pranzo-degustazione di prodotti tipici, dai salumi ai formaggi, passando per
cotechino, lenticchie e tante altre eccellenze (ore 13.00 presso la mensa scolastica). Il concerto di musica
classica a cura di Polimnia (chiesa di S. Siro alle 14.30) arricchirà la giornata che si chiuderà, dopo le visite
pomeridiane, con l’inaugurazione vera e propria dei pannelli, la presentazione del progetto con l’intervento
dello storico Mario Comincini, e alle 18.00 il rinfresco finale. Il progetto è stato presentato venerdì in
conferenza stampa, il sindaco Guglielmo Villani con orgoglio e gratitudine per la Pro Loco e per tutte le
associazioni, i commercianti, i cittadini che hanno lavorato con il cuore a questo progetto, ha presentato i
pannelli, specificando che sono completamente “made in Ozzero” ed è questo il valore aggiunto che li
contraddistingue da tutti i “totem” informativi che troviamo anche in altri comuni. “Tutto è stato realizzato
qui, senza personalismi tutti hanno dato una mano, con il coordinamento di Pro Loco: chi con la grafica, chi
con i cartelli, chi con le stampe, chi con la parte informatica… tutto, persino il materiale di supporto (il
corten: resistente alla corrosione e alla trazione, ndr), è stato prodotto qui, nella nostra zona. I testi (di cui
troveremo un estratto sui pannelli e integrali nella app) sono curati dallo storico Mario Comincini”, ha detto
Villani. Ogni cartello è dotato di QR code che, inquadrandolo con lo smartphone, permette di aprire il sito
con tutte le informazioni sul monumento e l’audioguida, facile da ascoltare per scoprire la storia di quello
che stiamo vedendo. E’ possibile inoltre visionare una galleria fotografica con foto degli interni e dei cortili
(molto utile nel caso in quel momento non si possa accedere nella struttura), e alcune foto d’epoca. Un
progetto che valorizzerà il territorio e che, come ha sottolineato il sindaco Villani, ha già in sé un “valore
aggiunto”, quello di essere stato realizzato all’unisono da una comunità in cui ognuno ha dato il meglio di
sé, spesso non dormendo la notte per raggiungere il risultato nei tempi previsti. L’app geolocalizzerà tutti
gli immobili di interesse, quindi darà indicazioni su come raggiungerli, inoltre in tre luoghi sono presenti
mappe dove visualizzare tutti i percorsi. Il sistema renderà quindi il cittadino/turista autonomo e libero di
scoprire e conoscere il territorio, senza bisogno di una guida. L’app è di ultima generazione (si tratta infatti
di una progressive web app che non necessita di essere scaricata, ha i vantaggi di un sito abbinati alla
velocità e immediatezza di una app), è stata ben spiegata dal giovane e valido Tommaso Negri che l’ha
realizzata, è utile non solo ai visitatori che vengono da fuori ma anche ai residenti stessi perché, oltre agli
otto (per ora) luoghi storici e naturali inseriti, contiene anche luoghi commerciali e informazioni sugli eventi
in programma a Ozzero. Il sito a cui rimanda il QRcode è app.prolocozzero.com, che sarà attivo da
domenica. A fine conferenza stampa i ringraziamenti del sindaco a tutta la comunità, che ha lavorato al
progetto, alle associazioni e alla Pro Loco “competente e con una grande voglia di fare”, per la creazione di
uno strumento prezioso e che può crescere. Vittorio Malvezzi, vicesindaco e assessore alla Cultura, ha
ringraziato il sindaco, “giovane, ingegnere”, “perno e cardine del progetto”, senza il quale forse tutto
questo non si sarebbe realizzato. Il sindaco Villani ha infine sottolineato che l’Amministrazione comunale da
sola non avrebbe potuto fare nulla! S.O.

Views: 83