OZZERO – Domenica 7 ottobre il comune di Ozzero ha presentato e dato il via al suo progetto “Passi per
Ozzero”. Un’iniziativa partita circa 8 mesi fa in occasione di un Bando di Regione Lombardia pensato con
l’intento di promuovere e mettere in risalto il territorio.
“Passi per Ozzero” è un progetto turistico che consiste nell’aver posizionato totem e cartelli divulgativi nei
luoghi di interesse del paese come chiese e palazzi, in modo da poter informare il visitatore su tutte le
caratteristiche del luogo visitato.
Ancora più innovativa ed interessante la scelta di munire i totem di QR-Code, tramite i quali si potrà
sfruttare un’applicazione dedicata, direttamente scaricabile dal sito del comune, che permetterà alle
persone di rendere ancora più completa e ricca la propria visita.
Tutto ciò è stato reso possibile dalla collaborazione tra Pro Loco, amministrazione locale e soprattutto
grazie ai cittadini di Ozzero. L’intera comunità infatti ha partecipato alla realizzazione di questo progetto,
dalle scuole fino ai vari artigiani e professionisti del paese; anche la realizzazione e lo sviluppo
dell’applicazione digitale è opera di un ragazzo del posto, Tommaso Negri: un progetto completamente
made in Ozzero! E’ infatti questa la massima soddisfazione del sindaco Guglielmo Villani, il quale dopo la
conferenza di presentazione del progetto ha commentato: “Oggi sono felicissimo, questo progetto è partito
nel migliore dei modi, davano pioggia e invece è una giornata splendida, ha quindi contribuito a valorizzare
il lavoro di questi mesi. L’idea delle app e del QR-code era in un cassetto ed è stata l’occasione per tirarla
fuori e farla calzare alla nostra realtà; tant’è che nulla di questo progetto è preformato, è stato cucito a
regola d’arte sulla nostra realtà. Tutto è completamente made in Ozzero, dal supporto alle fotografie. E’
stato un lavoro corale, un gruppo di persone del paese ha contribuito a far sì che questo progetto fosse il
progetto di tutti, questa è la soddisfazione più grande; vedere qualcosa che nasce, cresce e si concretizza
nel nostro paese. Completamente Made in Ozzero, l’unica cosa non fatta ad Ozzero, e non è una battuta,
sono i distanziali dei cartelli, tutto il resto è nostro. Questo è il valore aggiunto dell’iniziativa, sembra banale
ma il fatto di poter dire quel pezzo l’ho fatto io è importantissimo perché non rappresenta più un progetto
di un singolo che deve piacere a tutti, ma diventa un progetto frutto del lavoro di tutti.
Sarebbe stato forse più comodo appoggiarci ad uno studio che ci avrebbe quindi dato un pacchetto
preconfezionato, ma l’intenzione è stata quella di dedicare e spendere tanto tempo affinchè questo
progetto fosse nostro, di Ozzero. Oggi ci godiamo finalmente la giornata inaugurale, con tanta gente e
molta partecipazione”. Un’iniziativa che forse abbiamo potuto vedere in molti altri comuni turistici, in città
d’arte, ma fatta in un piccolo comune e con queste modalità di partecipazione e realizzazione è unico, dà
valore al Comune e a tutto il territorio, un modello positivo a cui ispirarsi per valorizzare le nostre bellezze
naturalistiche e architettoniche. L.C.

Views: 19