GAGGIANO – Da lunedì all’alba è attiva la nuova viabilità a Gaggiano, che aveva fatto molto discutere. Il nuovo PGTU prevede la modifica di via Roma da doppio a unico senso di marcia, in direzione Abbiategrasso. I veicoli provenienti dal senso opposto (da Abbiategrasso) una volta passato il ponte devono immediatamente svoltare a destra in via Gramsci alla quale è stato invertito il senso di marcia. I veicoli immessi in via Gramsci svoltano poi a sinistra in via 2 Giugno, percorrono via Cornicione per poi reimmettersi su via Roma, che torna quindi a doppio senso. I veicoli provenienti dalla SP38 (da Vigano per intenderci) diretti ad Abbiategrasso devono svoltare in via Garibaldi fino ad arrivare al ponte carrabile. Com’era la situazione lunedì? Una testimonianza sul posto: “Qualche criticità, all’ingresso da sud, sulla provinciale 38, Città Metropolitana ha fatto promesse per istallare segnaletica, che poi non ha mantenuto, lo farà l’amministrazione. Visto il meteo di lunedì, il fatto che la segnaletica orizzontale non è stata completata causa pioggia”. C’è chi si aspettava molto più caos, ovviamente non è stato semplice, ci sono delle criticità dovute alla novità, allo spaesamento di chi la percorre per la prima volta, il meteo sfavorevole ecc, come riportato sopra, ma “è necessario qualche tempo per metabolizzare e poi si cominceranno a vedere i benefici. Lo sfracello ipotizzato dal gruppo che si opponeva non si è verificato, anzi se non ci fosse stata la pioggia, forse sarebbe stato anche più snello” ha commentato un cittadino. Il gruppo di maggioranza Insieme per Gaggiano ha commentato: “Da oggi, sotto un diluvio memorabile, sono entrati in vigore i cambiamenti alla viabilità gaggianese. La pioggia purtroppo non ha consentito l’ultimazione della segnaletica orizzontale, che avverrà nei prossimi giorni e contribuirà a rendere più chiari i percorsi e gli obblighi per gli automobilisti. Detto questo, oggi è stato il primo giorno e sicuramente ci sarà bisogno di un periodo di rodaggio. Tutti i commenti che si leggono in rete, relativi ad un disastro annunciato, per non parlare di insulti diretti o velati sono quanto meno azzardati. Ci sono persone che lavorano a questi progetti, è il loro mestiere, hanno l’esperienza e le conoscenze che servono (conoscenza delle leggi, del codice della strada, degli enti che sono coinvolti in un cambio di viabilità come questo). Noi, dal punto di vista politico, abbiamo indicato l’obiettivo che era quella di intervenire una volta per tutte sulla viabilità disastrosa di Via Roma. Abbiamo valutato le proposte dei tecnici, abbiamo segnalato le criticità laddove ve ne fossero, abbiamo trovato INSIEME delle nuove soluzioni e alternative. Questa siamo certi sia la soluzione più logica anche in base alle richieste degli enti coinvolti e alle leggi dello stato e al codice della strada. Ora inizia il periodo di ‘rodaggio’ durante il quale si affronteranno le criticità, si affineranno i tempi semaforici e si ultimerà la segnaletica stradale”. La sera di lunedì è stato segnalato un caso (si spera unico) di un automobilista che, nonostante cartelli, transenne e segnaletica, ha percorso via Roma in direzione Milano come prima, senza svoltare a destra appena sceso dal ponte, rischiando quindi di provocare un frontale con chi non si aspetta più arrivare altri mezzi dall’altro senso. Massima attenzione dunque, in questi primi giorni, in particolare di sera.

 

Views: 7