GAGGIANO – Sabato 21 settembre, alla presenza di molti cittadini, c’è stata l’inaugurazione della pista ciclabile Gaggiano-San Vito, parte del progetto “Risi e Bici”.
“Prima di tutto, – si legge in una nota sulla pagina Facebook del gruppo di maggioranza Insieme per Gaggiano guidato dal sindaco Sergio Perfetti – un doveroso ringraziamento alla fam. Calvi, alla fam. Gorini e alla fam. Sguinzi con le quali sono state stipulate convenzioni per la costituzione di servitù di passaggio. Il progetto ‘Risi e Bici’ si inserisce nell’ambito del programma operativo regionale (POR) del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR), al quale l’Amministrazione comunale ha partecipato insieme ai comuni di Binasco, Noviglio e Rosate ottenendo il finanziamento (70% contributo, 30% fondi propri di bilancio).
Il nuovo tratto appena inaugurato parte dalla stazione ferroviaria di Gaggiano in prossimità del nuovo parcheggio (dalla Stazione è sufficiente fare il sottopasso per sbucare al di là della ferrovia), costeggia la ferrovia, attraversa i campi e sbuca nel Bosco dei 100 Passi. Quest’ultimo sarà quindi più fruibile in bicicletta provenendo da Barate, Vigano e Gaggiano : un’area di grande interesse ambientale e con un profondo significato sociale.

Un’opera importante e strategica, sia per la mobilità ciclistica tra la frazione e il capoluogo (alcuni ragazzi presenti all’inaugurazione la usano già per recarsi a scuola, per esempio), sia perché viene messa in rete con il sistema dei ‘Percorsi Regionali di mobilità ciclistica’, sia per il turismo sostenibile. Sia per accrescere il nostro punteggio di Comune Ciclabile (come sapete siamo Comune Ciclabile Fiab da aprile 2019) Ora compito di tutti, insieme, mantenere questi luoghi incontaminati e goderne i vantaggi”. Ricordiamo che l’intervento aveva previsto la finitura in graniglia stabilizzata tipo “triplostrato” in modo da mantenere la finitura naturale e consentire il passaggio in sicurezza sia delle biciclette che dei mezzi di manutenzione; il tratto verso San Vito è stato invece realizzato, lungo l’intervento di rimboschimento al margine del campo da golf, con finitura in graniglia calcarea, più consona all’ambito naturale. Sono stati messi in sicurezza alcuni punti particolarmente esposti con l’impiego di parapetti in legno e l’installazione di due lampioni in corrispondenza degli imbocchi del sovrappasso S.S. 494 per migliorare il senso di sicurezza personale degli utenti. E’ stata posata una segnaletica di indirizzamento su tutti i tratti ciclabili ricompresi all’interno  del progetto integrato, sia nuovi che esistenti.

Views: 68