VERMEZZO CON ZELO – Martedì 29 gennaio il Consiglio regionale lombardo ha approvato all’unanimità dei presenti la proposta di legge sull’istituzione del nuovo Ente nato dalla fusione dei Comuni di Vermezzo  e Zelo Surrigone. Questa delibera è l’ultimo passaggio formale prima dello scioglimento delle due Amministrazioni, previste entro la fine di febbraio, e arriva al termine di un lungo iter politico-amministrativo che a settembre scorso ha visto lo svolgimento di un referendum consultivo nei due Comuni. In aula erano presenti anche il Sindaco Andrea Cipullo e l’assessore Paolo Giussani, principali attori di questo storico passaggio (ricordiamo che questa è la prima fusione in provincia di Milano) ai quali abbiamo chiesto un loro commento: Cipullo: “Con l’approvazione definitiva del Consiglio regionale della legge di fusione dei comuni di Vermezzo e Zelo Surrigone in un unico Comune denominato Vermezzo con Zelo, si apre un’importante nuova storia per il nostro territorio, dove tutti i cittadini potranno trovare benefici. Questo era uno dei punti fondamentali del programma elettorale del mio gruppo di maggioranza. Ringrazio ancora una volta tutti i cittadini di Vermezzo con Zelo per aver creduto in questo importante cambiamento”.

Giussani: “Sul progetto di fusione mi sono speso molto, anche in prima persona, perché è un’idea di futuro a cui credo fermamente, ed essere qui in aula consigliare ad assistere alla nascita del nostro nuovo Comune mi riempie di gioia. Mi gratifica inoltre aver visto tutti i consiglieri regionali, di vari orientamenti politici, approvare all’unanimità la delibera, ulteriore segno che questa è la direzione giusta. Gli unici a remare contro sono state le nostre minoranze nonostante avessero anch’esse nel loro programma elettorale la fusione; a mio parere hanno perso un’importante occasione di lavorare insieme e dimostrare coerenza. Un sentito grazie a tutti i cittadini che hanno permesso questo risultato e un in bocca al lupo a Vermezzo con Zelo”.

 

Views: 110