ABBIATEGRASSO – Si è svolto nel tardo pomeriggio di venerdì 25 settembre l’incontro in via telematica tra il sindaco di Abbiategrasso Cesare Nai, il vicesindaco Roberto Albetti e l’assessore con delega ai Trasporti Francesco Bottene con l’amministratore delegato di Trenord Marco Piuri.

Durante il colloquio, sindaco e assessori hanno esposto dettagliatamente a Piuri i numerosi disservizi segnalati dai pendolari della linea Milano-Mortara: ritardi, cancellazioni, ripetute soppressioni, problemi di sicurezza legati anche all’emergenza sanitaria, malfunzionamento dei passaggi a livello e inadeguatezza del materiale rotabile ormai vetusto. “Piuri ha tenuto a evidenziare che alcuni dei disservizi non sono da imputare a Trenord ma alla struttura della linea stessa, di competenza di Rfi. – spiega il sindaco Cesare Nai – Il programma di sostituzione dei convogli più ammalorati invece è stato fortemente rallentato a causa dell’emergenza Covid, ma ci è stato assicurato essere tuttora in corso. Noi abbiamo sottolineato l’urgenza di un intervento e continueremo a vigilare affinché Trenord faccia quanto in suo potere per migliorare le condizioni dei viaggiatori”. “Abbiamo cercato di rappresentare al meglio i gravi disagi che quotidianamente ci vengono segnalati dagli utenti della Milano-Mortara – aggiunge l’assessore Bottene – cercando di evidenziare la necessità di intervenire in tempi rapidi per dare risposta alle esigenze dei pendolari”. Anche per quanto riguarda il servizio di trasporto biciclette, riferisce ancora il sindaco, l’intenzione di Trenord è quella di valutarne la riattivazione quanto prima. Il servizio infatti sarebbe stato interrotto per motivi di sicurezza, essendosi verificato un eccessivo carico di biciclette rispetto a quello possibile. L’obiettivo sarebbe ora quello di riuscire a ripristinare il trasporto bici nei limiti però della effettiva capienza dei convogli. “Abbiamo avuto un confronto duro, schietto, ma teso alla massima collaborazione, avendo come obiettivo la soluzione dei disagi e delle attese dei nostri pendolari e cittadini. – precisa il vicesindaco Albetti – Dal confronto abbiamo avuto la conferma che occorre riprendere con decisione la battaglia conRfi e Governo Nazionale perché si possa riattivare, in tempi brevi, la procedura che riguarda ilraddoppio ferroviario tra Albairate e Mortara. Questa mi sembra la vera priorità e soluzione dell’annoso problema”.

Views: 61