VERMEZZO CON ZELO – All’uscita di un locale, il Melodica, prospiciente la strada statale 494, martedì sera, 1 giugno, si è scatenata una maxi rissa che ha coinvolto circa 150 ragazzi. In via Donizzetti verso le 23, chi stava assistendo preoccupato a episodi di aggressività e violenza, persino alcuni colpi di pistola, ha chiamato i Carabinieri che hanno identificato alcuni dei giovani che, al loro arrivo, si affrettavano ad andarsene. I Carabinieri hanno trovato e sequestrato 3 bossoli e 2 proiettili calibro 6,35. Il terzo proiettile mancante potrebbe essere quello che ha colpito la ragazza di 21 anni che, dopo l’una, si è presentata al P.S. dell’ospedale di Magenta con una ferita da arma da fuoco alla caviglia, compatibile con il calibro dei proiettili ritrovati. La ragazza è stata dimessa con una prognosi di 20 giorni, più tardi nella notte si è presentato in ospedale anche un 18enne con ferite al viso e alla testa, ha detto di essere stato picchiato durante la rissa a Vermezzo con Zelo. Continuano le indagini delle forze dell’ordine per ricostruire l’accaduto e risalire ai responsabili, un altro episodio violento, non solo una scazzottata, i colpi d’arma da fuoco sono un segnale ancora più preoccupante, la ragazza ferita casualmente alla caviglia ha rischiato grosso. Lei o altri avrebbero potuto, colpiti da un proiettile vagante, perdere la vita. E.G.

 

Hits: 106