ABBIATEGRASSO – Il mondo rock della musica, delle moto, delle macchine truccate, dei giubbotti di pelle e dei duri per antonomasia si è stretto attorno ai più fragili con il festival, “rock” solo nell’apparenza, perché molto sensibile e vicino ai ragazzi affetti da leucemia.
Terza edizione del Festival Custom Rock and Blues, una festa dei motori, dello sport e della musica tenutosi lo scorso weekend presso lo Stadio Comunale di viale Sforza .
Due giorni di musica, rugby, giri in macchine e moto, il tutto per una causa stupenda, l’intero ricavato sarà devoluto all’associazione Linfoamici per l’acquisto di tecnologia di supporto per i reparto di Onco-ematologia pediatrica della fondazione Maria Letizia Verga dell’ospedale di Monza San Gerardo. Organizzatori dell’evento le associazioni 4F e Linfoamici, la sezione di Abbiategrasso dell’Associazione Alpini e dall’Arc Rugby Club di Abbiategrasso, con il patrocinio del Comune di Abbiategrasso. L’evento ha preso il via con un concerto rock nel tardo pomeriggio di sabato 4 maggio conclusosi in serata. Una serata purtroppo rovinata dal  forte temporale, che ha costretto tutti i partecipanti, presenti a cena sotto il tendone, a lasciare la festa con dispiacere prima del previsto, erano infatti previsti concerti, attesa anche la tribute band dei Motorhell. Domenica la musica è ripartita con il dj set di Alessandro Vasi ed è proseguita per tutta la giornata con le esibizioni di diversi gruppi musicali, tra hard rock e blues, nonostante il cielo grigio e qualche scroscio di pioggia al mattino.
Ad accompagnare musicisti e spettatori diverse proposte culinarie, dallo streetfood, fino al risotto degli Alpini. Lo sport è stato presente grazie all’impegno dei rugbisti, vecchi e giovani.
Nel corso delle due giornate diverse le attività proposte legate al mondo dei motori, esposizioni, giri di prova, percorsi e sfilate cittadine. Presente all’evento anche la Croce Azzurra con i corsi per piccoli soccorritori, dedicati ai ragazzini e da seguire dopo essersi divertiti sui vari giochi predisposti dall’organizzazione. Tra musica, motori e sport, c’è stato anche spazio al racconto di esperienze legate alla leucemia ed all’impegno che ognuno di noi può promuovere per rendere meno faticosi questi percorsi di vita. Come detto lo scopo era appunto questo, raccogliere fondi per  Linfoamici, un’associazione che dal 2012 si impegna per star vicino e supportare i duri percorsi dei bambini e delle loro famiglie. Il Festival Custom Rock and Blues è stato quindi un bellissimo  incontro dei “duri” per eccellenza, duri ma con un gran bel cuore. Purtroppo quest’anno il Custom Festival è stato penalizzato dal maltempo il sabato sera e la domenica, l’affluenza è stata comunque buona, già da sabato pomeriggio si vedevano sulle strade cittadine arrivare motociclisti e anche auto d’epoca, a dimostrazione della crescente attrattiva della manifestazione che richiama visitatori anche da fuori. Il sole, nella giornata di domenica, avrebbe portato certamente ancora più persone. Un evento quindi da riproporre, che è sempre più apprezzato da  ad Abbiategrasso e non solo, da un pubblico di tutte le età e soprattutto per una buona causa. Luca Cianflone

Views: 35