Il campionato di Serie A, che per trent’anni è stato il punto di riferimento del calcio mondiale, ha vissuto un ultimo decennio piuttosto triste, con pochissimi exploit in campo europeo dopo il triplete dell’Inter nel 2010. Adesso, tuttavia, le squadre italiane presenti in Champions League, il torneo più complicato e prestigioso di tutti a livello di club, stanno provando a fare nuovamente la voce grossa a suon di goal e vittorie importante. In effetti, guardando ai risultati della prima giornata dell’edizione attuale possiamo notare come tre squadre italiane su quattro abbiamo vinto e convinto. Ai trionfi di Atalanta, Juventus e Lazio si accosta il pareggio casalingo dell’Inter contro il Borussia Moenchengladbach, in un match nel quale gli uomini di Antonio Conte hanno evitato una deludente sconfitta solo nel finale grazie a Romelu Lukaku, autore di una doppietta.

In generale, tuttavia, l’impressione data dalle squadre italiane in questa prima giornata di Champions è stata positiva, e non solo per quanto riguarda i risultati che hanno reso felici le loro tifoserie. La Juventus, compagine italiana con più opzioni di poter vincere il torneo secondo le principali quote delle scommesse sul calcio disponibili in questo momento, si è imposta in trasferta nel difficile campo della Dinamo Kiev con una doppietta del redivivo Alvaro Morata. La squadra allenata da Andrea Pirlo, un autentico debuttante sulle panchine europee, è sembrata più in palla rispetto alle ultime uscite in campionato e potrebbe aver messo a segno quel passaggio decisivo per sbloccare un andamento inceppato e riuscire a proporre quanto prima anche un gioco armonioso. La difesa a tre improntata dall’ex regista di Milan, Juve e nazionale, deve ancora trovare i giusti automatismi, e potrebbe anche dover fare i conti con l’infortunio di Giorgio Chiellini. Tuttavia, la solida prestazione di Kiev farà sicuramente molto bene al morale dei bianconeri, i principali rappresentati dell’Italia in Europa aspettando il ritorno delle due milanesi.

Per quanto riguarda la Lazio, invece, il netto trionfo sul Borussia Dortmund è stato salvifico viste le ultime poco convincenti prestazioni in un campionato di Serie A nel quale i biancocelesti hanno cominciato male e sono lontani dalla vetta. La prestazione contro la solida squadra tedesca, una delle compagini più offensive del continente, è stata non solo convincente ma anche bella da vedere. Ciro Immobile, il grande bomber insignito l’anno scorso della Scarpa d’oro, è tornato al goal, tra l’altro contro la sua ex squadra, aprendo le danze con un centro dei suoi da vero centravanti. Luis Alberto, il migliore in campo, ha brillato come regista avanzato, facendosi notare in ogni parte del campo e dimostrando quanto sia essenziale per l’armonia del gioco di Simone Inzaghi.

L’altra italiana uscita trionfante dal primo turno di  è l’Atalanta, che si è immediatamente ripresa dopo la sconfitta con il Napoli rifilando un netto 4-0 alla compagine danese del Midtjylland, per giunta in trasferta. Gli uomini di Gasperini, trascinati dai soliti Gomez e Zapata, hanno dimostrato nuovamente di essere un gruppo solido e il cui gioco armonioso e offensivo porta sempre a grandi risultati.

In sostanza, il bilancio delle squadre italiane in questa prima tornata di Champions è più che positivo.

Views: 25