VERMEZZO CON ZELO – La scorsa settimana il gruppo di minoranza al Consiglio comunale di Vermezzo ha diffuso un volantino informativo sull’operato dell’attuale Amministrazione guidata dalla lista civica “Progresso e Tradizione Cipullo Sindaco”. “Leggendo quanto scritto sull’opuscolo e rilevando affermazioni scorrette e offensive, volutamente esposte per falsificare la realtà e screditare l’operato della maggioranza in carica, riteniamo doverose alcune puntualizzazioni” è quanto afferma il gruppo di maggioranza guidato dal sindaco Andrea Cipullo.

“Sul ciclostilato viene criticata l’Amministrazione perché ha affisso manifesti nei quali ringrazia i cittadini che si sono recati alle urne il 30 settembre solo perché l’affluenza è stata meno del 50 %! Votare è un diritto non un dovere. Se non avessimo ringraziato, ci avrebbero accusato d’arroganza e superbia. Abbiamo ritenuto corretto esprimere formalmente gratitudine a tutti quanti hanno partecipato al voto, anche a coloro che hanno votato NO. I consiglieri di minoranza si prendono il merito di averci costretto, su loro pressione e contro il nostro volere, a dare informazione ai Cittadini sugli aspetti della Fusione. Sul volantino scrivono testuali parole: Se non avessimo sollevato noi il dibattito, non ci sarebbe stata nessuna informazione.  E’ vero il contrario. I vari incontri pubblici, i gazebo, i volantini ecc. sono stati tutti realizzati e concordati congiuntamente dalla Commissione per la Fusione, nella quale loro stessi potevano (se non avessero litigato) essere  rappresentati dalla consigliera di minoranza Filleti. Scrivono adesso:la fusione potrebbe essere un’opportunità’. Allora ci domandiamo: Perché prima hanno votato contro? Affermano inoltre che ‘e’ stata fatta per mantenere un puro ruolo politico e personale ai soliti soggetti’. Se la maggioranza avesse solo voluto mantenere la propria ‘cadrega’ non avrebbe proposto la Fusione che anticipa di un anno la scadenza del mandato e rimette democraticamente alla volontà dei Cittadini l’elezione del nuovo Sindaco. Da ultimo,  sul retro del volantino viene riportato che l’Amministrazione ‘sta lasciando andare in malora tutto il patrimonio immobiliare’ e che l’affidamento della piscina comunale è stato fatto ‘nel totale non rispetto delle regole amministrative, delle leggi e del contratto sugli appalti’. Precisiamo che:

Negli ultimi 4 anni, abbiamo effettuato spese in conto capitale per tot. €.  754.567,00 destinati proprio alla cura e risanamento del patrimonio comunale.  Inoltre, l’Amministrazione in carica,  in data 20/02/2017,  ha vinto un bando Europeo che porterà nuova valuta nelle casse comunali; In primavera inizieranno i lavori di efficientamento energetico, sostituzione serramenti, cappotti termici ecc… su tutti i plessi scolastici, palestra di via Ada Negri e campo sportivo, per un importo pari a €. 3.959.948,00 di cui solo €. 986.633,00 a carico del nostro Comune.

Se l’opposizione ha certezza che l’affidamento della piscina comunale sia stato fatto ‘nel totale non rispetto delle regole amministrative, delle leggi e del contratto sugli appalti’ sarebbe opportuno non limitarsi solo a scriverlo, mentre se è solo propaganda elettorale sarebbe auspicabile che l’opposizione evitasse  di scrivere dichiarazioni offensive destinate a rimanere solo parole prive di valore concreto.  Concludiamo auspicando che tra le parti politiche ci possa essere un confronto corretto e rispettoso”.

Views: 256