ABBIATEGRASSO – Disagio nella notte fra venerdì e sabato per i residenti nelle case che si affacciano su piazza Castello e sulle vie più vicine. Alle 3.30, infatti, il loro sonno è stato bruscamente interrotto dalla sirena del sistema d’allarme antincendio posto all’ingresso dei sotterranei dell’antico monumento. Quel fastidioso suono non si è più interrotto per cinque ore, sino alle 8.30 del mattino, quando è stato disattivato o da solo si è ridotto al silenzio. Certo è che in quelle cinque ore nessuno è intervenuto per metterlo a tacere e permettere così ai cittadini disturbati di riprendere a riposare in tutta tranquillità. Parlandone con la gente sabato mattina, qualcuno si chiedeva a cosa serve un sistema d’allarme che non sembra essere collegato con le forze dell’ordine o con i vigili del fuoco, e nemmeno con un tecnico comunale in grado di disattivarlo. “Se suona e nessuno accorre – commentava un cittadino – che senso ha?! E’ perfettamente inutile e arreca solo disturbo, quando il meccanismo s’inceppa. Se poi dovesse accadere qualcosa di grave, come un incendio o dei vandali che penetrano nei locali per fare danni, sarebbe ancora peggio se nessuno viene messo in grado di intervenire in tempo”. M.B.

Views: 16