ABBIATEGRASSO – C’è musica nello spazio cosmico? A giudicare dall’assenza totale di qualsiasi mezzo adatto a trasmettere vibrazioni sembrerebbe di no….Almeno per come la sentiamo noi.

Eppure da secoli, cioè da prima che dello spazio vero si avesse una immagine concreta, di musica legata in qualche modo a ciò di cui facciamo parte (miserevolmente, in termini quantitativi) ne è stata scritta. Con queste parole il Maestro Dario Garegnani introduce l’appuntamento clou della stagione musicale della Filarmonica, ovvero il Concerto di Novembre, che si terrà sabato 17 alle ore 21.00 presso il Teatro Fiera. Un viaggio affascinante che ricorda, a 50 anni dalla prima uscita di “2001: Odissea nello spazio”, quanto ciò che sta sopra di noi ha influenzato arti come la musica ed il cinema. Il programma prevede come anticipato un tributo al capolavoro di Kubrick con il celeberrimo incipit da “AlsoSprache Zarathustra” di Richard Strauss e “An dershonenblaudonau” di Johann Strauss; a seguire due brani dal capolavoro di Holst “I pianeti”, ovvero Giove e Marte, dai toni completamente differenti l’uno dall’altro e, a chiudere la prima parte, in prima esecuzione assoluta in Italia, “The Spheres” di Ola Gjello, pezzo altamente evocativo delle atmosfere celesti.

La seconda parte sarà invece per lo più dedicata a film e serie TV ambientate nello spazio;  notevole il fatto che, due delle serie TV più note abbiamo avuto la propria origine negli anni ’60, quando si cominciava a scoprire davvero lo spazio. Parliamo ovviamente di Star Trek e di DoctorWho, le cui peculiari colonne sonore verranno eseguite assieme ad un altro capolavoro del genere (firmato infatti John Williams), ovvero la colonna sonora di Guerre Stellari, una delle più note e ricordate della storia del cinema. Un programma ambizioso,  sicuramente alla portata della Filarmonica, che dimostra anno dopo anno di saper crescere ed affrontare impegni sempre più variegati.

Oltre al Concerto di Novembre la Filarmonica, reduce tra l’altro dalle celebrazioni per il centesimo anniversario dalla fine del primo conflitto mondiale (il 4 Novembre con il Corteo e domenica 11 con l’evento presso l’ex Convento dell’Annunciata), invita il proprio pubblico e gli appassionati del genere ad applaudire la big band che si esibirà presso il Ristorante “Il Naviglio Grande” la sera di domenica 25 Novembre. Una coinvolgente serata vintage che prevede la cena (per info e prenotazioni contattare il ristorante il numero 02/94941686) e una performance di ballerini.

Hits: 81