ABBIATEGRASSO – Alessandro Invernizzi, grande Uomo, fondatore dei Feliciani, un continuo appello con precise indicazioni per essere felici, iniziando ogni giorno con un sorriso e gratitudine alla Vita. Ale ha combattuto eroicamente per anni la malattia, una leucemia, prolungando il più possibile e utilizzando al meglio il suo prezioso tempo. Un tempo anche dedicato a Lurisia, in cui ha dimostrato di essere un bravo imprenditore, da quando con papà Vittorio e mamma Nadia, ha trasformato l’azienda di bibite e acque minerali in una realtà appetibile a un gigante come Coca Cola che lo scorso anno l’ha acquistata. Un’eccellenza italiana diventata internazionale proprio grazie e come Alessandro. Grande anche per un’insuperabile umiltà, tra i suoi più recenti messaggi, quello in cui scrive: “… i bagni dicono tutto delle persone che li usano…”, in cui racconta la sua reazione, arrivato in ufficio alle 7 del mattino, dopo aver scoperto come gli ospiti hanno lasciato il bagno, si mette a pulirlo personalmente perché, ha scritto “la differenza sta nelle capacità, nei ruoli ma non nei diritti e nei doveri…un bagno pulito indica che c’è rispetto nella squadra”. Essere esempio, essere il primo a fare quello che si chiede ad altri è essere leader, Alessandro lo ha sempre dimostrato. Ci lascia un’eredità di saggezza, umanità, di valori vissuti ogni giorno con dirittura morale, intelligenza, generosità  e infinito amore per la Vita. Un’eredità incalcolabile per tutti noi, un immenso grazie a Lui e alla sua famiglia che stringiamo in un forte abbraccio. Alessandro continuerà a vivere nei nostri cuori e nei sorrisi che ci ha insegnato e regalato. E.G.

Views: 22