Il 20 dicembre si è tenuto l’ultimo consiglio dell’anno, un consiglio molto importante poiché venivano presentati – per l’approvazione – il documento unico di programmazione (per gli anni 2020-21-22) e il bilancio i previsione.
La modalità scelta per la presentazione dei documenti è stata una novità per Gaggiano: una presentazione in power point pensata anche per il pubblico (questa volta purtroppo molto scarno) accompagnata dai commenti di Sindaco e Assessori che approfondivano via via gli argomenti.
Le questioni affrontate sono state numerose e la presentazione dettagliata ed incisiva, la giunta e il gruppo unito.
Uno degli argomenti più importanti è stato quello del sociale, di come stia cambiando, delle problematiche che giornalmente l’Amministrazione ed i servizi sociali affrontano. Il comune di Gaggiano non è immune dall’invecchiamento anagrafico che è un trend nazionale ormai da anni; le fragilità nel mondo degli anziani stanno aumentando e questi sono fatti che impongono, ad una Amministrazione che voglia essere lungimirante, delle riflessioni su come affrontare le problematiche.
Non vedere questi cambiamenti significa non vivere il Paese, non approfondire le questioni nelle loro complesse varietà.
Il mondo dell’infanzia è un mondo che richiede molta attenzione e anche in questo caso scelte lungimiranti ed analisi approfondite.
Un’opposizione che traduce tutto ciò in uno sunto che sembra più “spot elettorale” (fuori tempo), dimostra nuovamente di non voler essere partecipativa delle problematiche più serie.
Il sociale ha a che fare con tanti ambiti: tutela dei minori (casi più che raddoppiati dal 2010), la rete antiviolenza, progetti socio-educativi, servizi di assistenza domiciliare, sportelli psicologici e molto altro.
Nessuno verrà lasciato indietro.
Tra le altre questioni citiamo solo, per dovere di sintesi
l’abbellimento di via Roma. Come si è avuto modo di ribadire più volte, i jersey di via Roma sono una
situazione provvisoria che verrà definita entro il 2020. Ci sono già stati incontri tecnici con Città Metropolitana (la strada è provinciale) e con la Sovrintendenza e ormai siamo alla fase finale. I parcheggi sulla via Roma, fatti per gli abitanti e per i numerosi negozi, dovranno essere probabilmente diminuiti, come richiede la Sovrintendenza. Si tratta di normali trattative con le quali ci si confronta quando si fanno dei cambiamenti importanti.
Ci sono poi dei volumi edificatori ancora disponibili che possono essere venduti. In bilancio è stata scritta una cifra, in via precauzionale, che è quella più bassa nel range di minimo/massimo. Il prezzo reale verrà attribuito dall’Agenzia delle Entrate. Quanta superficialità (l’ennesima) nelle dichiarazioni dell’opposizione.
Questo è un sunto del Dup, le schede complete verranno pubblicate presto.
In ultimo la mozione sull’emergenza climatica: definita una “Gretinata” dai soliti che si presentano come i moderati. La mozione è stata votata dalla maggioranza soltanto.
Le due opposizione (sì, si sono già separati di fatto) hanno votato contro.
Gli emendamenti da loro presentati (quelli del gruppo meno uno), pura polemica politica che hanno dimostrato forse di non aver né letto la mozione, né ascoltato il Dup presentato, né di essere a conoscenza delle migliorie sul piano dell’energia già in atto nel comune. Abbiamo i prossimi anni per dimostrare che le “Gretinate” (per parafrasarli) sono nella loro testa.

Gli amministratori del gruppo di maggioranza Insieme per Gaggiano

Views: 47