ABBIATEGRASSO – Una grossa scommessa quella di riaprire il bar della Gabana sul Ticino. Una scommessa non nuova per Abbiategrasso, già in passato delle cooperative avevano tentato di gestire il locale, certo un’impresa non facile dato che sono molte le restrizioni, come ad esempio il vincolo di non superare una certa soglia di decibel, quindi l’impossibilità di proporre un certo tipo di serate musicali, ma si farà comunque il possibile per rendere questo luogo, immerso nel verde del Parco del Ticino e a due passi dal fiume azzurro, sempre più piacevole, accogliente e anche divertente. La cooperativa che ha vinto il bando è la Alemar di Vigevano, una cooperative sociale onlus di assistenza alla persona.
Sabato mattina si è svolta l’inaugurazione, il sindaco Pierluigi Arrara, accompagnato dalla sua Giunta quasi al completo e dal presidente del Consiglio Matarazzo, ha esordito: “Per noi questo è un luogo di grande importanza, è sempre stato il ‘giardino’ di Abbiategrasso, la ‘spiaggia dei poveri’, uno dei posti più piacevoli della città. Sono molto contento di inaugurare il nuovo bar, inizia così una sfida, un percorso affinchè la Gabana torni a diventare punto di riferimento, non solo in estate. Sappiamo che è una cooperativa che opera con passione, serietà e professionalità, ha un’attenzione particolare per i bambini, organizzerà tante iniziative per le famiglie e non solo. Sappiamo che negli anni quest’area si è trasformata, l’idea è che la cooperativa riporti ‘l’ordine’ nel senso di rispetto per la natura, dando vita ad un luogo di ‘educazione’”.
Il presidente di Alemar, Claudio Sempio, ha aggiunto: “Abbiamo visto questo posto e ci è piaciuto molto, cercheremo di metterlo a disposizione dei cittadini, un luogo dove possono rilassarsi, immersi nel verde. Saremo aperti tutto agosto e quasi tutto luglio, stiamo studiando diversi eventi, la nostra equipe ha molte idee, vogliamo coinvolgere anche i giovani della città e le famiglie”. Si sta pensando anche di introdurre dei giochi come il campo da pallavolo, il calcetto, il ping pong ecc.
Alemar si occupa di vari settori, tra cui quello socio-educativo, è attiva dal 2002 a Vigevano e conta circa 500 soci. Se vincerà la “scommessa” certamente tutta la città ne avrà guadagnato: un luogo più bello, più sicuro, più rispettoso dell’ambiente e di tutti quelli che ne vorranno godere. S.O.

Hits: 238