OZZERO – L’ultimo profumo d’estate, un’ultima onda a rinfrescare le nostre serate prima di tuffarci
nell’anno lavorativo. Questo è stato il weekend che ci ha regalato Ozzero con la sua festa patronale
della Madonna della Cintura.
Tanta musica, colori, bancarelle e profumo di cibo per le viuzze o, come si chiama ora, street-food.
Per chi ha ancora negli occhi le feste paesane dei luoghi di villeggiatura, Ozzero è stata la meta
ideale. Una piccola realtà che sa regalare ogni anno una festa ricca e partecipata, colma di gente
festosa e sorridente. Nelle strade e nei cortili musica e arpe, giochi di colori, autoscontri e attrazioni
varie per i bambini, caramelle, grigliate, balli e danze, tutto concentrato in qualche centinaio di
metri quadrati.
In realtà è stato un weekend lungo”, si è cominciato a fare festa venerdì 30 agosto alla Cascina
Roma, concludendo il lunedì sera con la tradizionale risottata in strada e successivo concerto
dell’orchestra Frigerio. Nel mezzo una ricca proposta enogastronomica di aziende e prodotti locali,
musica tradizionale e molto spazio ad arte e cultura, senza dimenticare la beneficenza.
Nella serata di sabato 31 agosto s’è tenuto l’evento principe della manifestazione: “Effetto Notte”.
Una bellissima notte bianca ricca di spettacoli e un regalo speciale per tutti gli appassionati di
cucina, lo show cooking del vincitore di Bake Off Italia “Federico De Flaviis”.
Queste le parole del sindaco Guglielmo Villani: “Risultato più che positivo. Per la prima volta
abbiamo aperto la festa patronale il venerdì nella frazione Soria. E’ andata benissimo, non ci
aspettavamo tutta quella gente; siamo stati contenti di aver fatto rivivere una frazione che troppo
spesso in questi anni si è sentita abbandonata dal resto del paese. Sabato è andato ancora meglio,
siamo riusciti a tornare al passato coinvolgendo non solo le associazioni ma anche i commercianti,
una festa che ha quindi coinvolto tutti, ognuno con il proprio contributo, piccolo o grande.
Soddisfatti di aver portato degli interventi di qualità, non solo culinari ma culturali come spettacoli
teatrali e concerti. La domenica abbiamo inaugurato il primo Gran Premio della Torre, una gara
ciclistica. Anche questa è andata benissimo con oltre 100 iscritti. Abbiamo chiuso in bellezza il
lunedì con la risottata e il concerto. Il successo è stato davvero di tutti, un grazie speciale alla
fantastica Pro Loco di Ozzero, sempre attiva e partecipe, a tutti i nostri sponsor, le associazioni e
tutte le persone che ogni anno ci permettono di organizzare una bellissima festa. Quello che ci
contraddistingue e che rende speciale questo evento è proprio la partecipazione! Ognuno ha fatto un
pezzettino, questa è la soddisfazione più grande”. Luca Cianflone

Views: 17