ABBIATEGRASSO – Una mattinata da “campioni” quella di giovedì 28 maggio per i bimbi delle classi delle primarie che ai Giochi della Gioventù al Maracanà si sono dimostrate le più…sportive! Ad accogliere nel modo migliore il vicesindaco Graziella Cameroni in rappresentanza dell’Amministrazione comunale e l’amata Paola Nagari in rappresentanza della Polisportiva Edes che ogni anno organizza questa bella manifestazione sportiva, l’entusiasmo, l’orgoglio e la soddisfazione dei bimbi che, insieme alle maestre, attendevano con gioia nelle loro classi l’arrivo della meritata coppa! Sembra che quest’anno la lettera “C” abbia portato fortuna, visto che ad aggiudicarsi il titolo di “classe migliore” e la coppa, sono state la 1^ e la 2^ C della scuola di via Colombo con due ori in 1^C vinti da Nicolò Holovkò nella gara di velocità maschile e da Barbieri Christian/Prendi Lorena/Di Meo Alessandro/Holovko’ Nicolo’nella staffetta mista e ben quattro primi posti in 2^C sempre di via Colombo, guadagnati da Luca Cravino nella gara di velocità maschile; Sara Sanguinetti nel percorso di psicomotricità femminile; Mattia Traghella nel percorso di psicomotricità maschile e da Bonacina Marta, Cravino Luca, Raspo Francesco, Gamarra Emanuele nella staffetta mista. E ancora una “C” ! Questa volta la 3^ di via Di Dio (alla terza coppa consecutiva!) con l’oro di Michael Sofrà nella gara di resistenza maschile e di Staniscia Lara, Prendi Flavio, Fabris Lorenzo, Sofra’ Michael nella staffetta mista. Infine, l’allenatissima 4^ C dell’Umberto Margherita di Savoia di viale Dell’Uomo, giunta alla coppa per il quarto anno consecutivo! Ad aggiudicarsi il primo posto sul podio Chiara Menni nella resistenza femminile, Alberto Angeletti nella resistenza maschile e Beatrice Beghetto nel salto in lungo femminile! Meritata coppa anche alla sportivissima 5^ della scuola “Figlie di Betlem”! Il titolo di “classe migliore” nasce dalla somma dei punteggi: 3 per ogni medaglia d’oro, 2 per l’argento e 1 per il bronzo. “Un’occasione importante per i bimbi – ha commentato Graziella Cameroni – che attraverso il gioco possono maturare i valori dell’impegno, della socializzazione e dello spirito di squadra. Penso che nella scuola lo sport debba avere un ruolo significativo – ha aggiunto -: la Consulta Sportiva si è messa attivamente in campo per far provare ai bimbi sport diversi e questa può essere una bella occasione d’avvio a una pratica sportiva anche fuori dal contesto scolastico…” Si è dichiarata soddisfatta dell’esito della collaudata iniziativa, a cui hanno preso parte ben 15 allenatori, anche la coordinatrice Paola Nagari che ha anticipato: “L’anno prossimo a grande richiesta divideremo le quarte dalle quinte!”. Prossimamente l’Amministrazione comunale consegnerà a tutti i partecipanti, come da tradizione, un bel gadget! Emanuela Arioli

Views: 213